TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I paesi dell'Unione Europea danno il via libera al vaccino Janssen

I paesi dell’Unione Europea danno il via libera al vaccino Janssen

Martedì, l’Agenzia europea per i medicinali, EMA, ha riferito che i coaguli di sangue associati a bassi livelli di piastrine dovrebbero essere visti come Un effetto collaterale molto raro del vaccino Janssen contro COVID-19. Tuttavia, il beneficio del vaccino supera ancora i rischi.

L’EMA decide con la Commissione Europea di approvare il vaccino. Dopodiché, spetta a ciascuno Stato membro emettere raccomandazioni per il loro uso da solo.

Mentre era in corso il raggiungimento dell’EMA Janssen ha scelto di sospendere il lancio del vaccino in Europa. Dopo la dichiarazione, l’azienda farmaceutica ha annunciato che ora le consegne riprenderanno e mercoledì diversi paesi hanno dato il via libera alle vaccinazioni a dosaggio.

Secondo il ministero della Salute tedesco, le dosi del produttore verranno ora inviate ai centri di vaccinazione del paese, secondo Reuters. Non è chiaro se la Germania ne limiterà l’uso a gruppi specifici, come quello che ha fatto il paese con il vaccino Astra Zeneca, che viene somministrato solo a persone di età pari o superiore a 60 anni. Giovedì, il comitato tedesco per la vaccinazione si riunirà per discutere di questo problema.

Piani dell’Olanda Vaccinare con dosi Janssen senza restrizioni da mercoledì. Il paese ha accumulato uno stock di 79.000 dosi mentre l’offerta è stata sospesa, scrive NL Times.

La Francia inizierà la vaccinazione la prossima settimana, ha annunciato il governo, e in Grecia le prime dosi verranno somministrate il 5 maggio.

In Italia il vaccino ha avuto il via libera per tutte le persone di età pari o superiore a 60 anni. L’agenzia di stampa ha scritto che le 184.000 dosi finora consegnate inizieranno a distribuirle alla popolazione mercoledì Ansa.

READ  Organizzazione | Università di Göteborg

Otto casi di effetti collaterali sono stati segnalati su quasi sette milioni di dosi somministrate fino al 13 aprile, tra cui: Tutti i casi segnalati riguardavano persone di età inferiore ai 60 anni.

In altri paesi, le informazioni vengono ritardate Mentre le autorità sanitarie stanno effettuando una revisione della sicurezza dei vaccini EMA. Le raccomandazioni dovrebbero essere fatte in Danimarca e Svezia Durante la prossima settimana.

La Svezia ha ricevuto 31.000 dosi del vaccino, ma queste non sono state ancora distribuite. Durante il secondo trimestre del 2021, Janssen consegnerà 1.250.000 dosi alla Svezia, secondo le proiezioni dell’Agenzia svedese per la sanità pubblica.