TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mystreet Tarnaby • Il resort alpino di maggior successo al mondo - 500 persone

Mystreet Tarnaby • Il resort alpino di maggior successo al mondo – 500 persone

Tärnaby si trova accanto alla montagna sacra Sami Ryfjället.

Ono Bigmark, 69 anni, sì, è il padre di Jens, ci incontra nel parcheggio fuori dall’unico negozio di alimentari della Lapponia.

Mentre diamo le spalle a Cobb, indica le due case di cura che sono facilmente disposte come vicine del cimitero. Potrebbero esserci anche ragioni pratiche per questa particolare situazione.

Indicando con una mano leggermente distante; verso Laxfjället e quello che lui chiama lo “scaffale della crema”. La cabina sportiva più costosa costa dodici milioni di corone.

– Per tale importo, puoi acquistare metà di un Tärnaby, afferma Byggmark.

Bosse Gullerfelt, capo della Coop di Tärnaby, era amico della Ingemar Stenmark School.

Foto: Olivia Kirlund

Responsabile Coop e Stenmark

All’interno di Coop, Bosse Gullerfelt, 62 anni, ricopre il ruolo di manager. Ha sicuramente tre anni meno di Ingmar Stenmark, ma lo ricorda bene dai tempi della scuola.

Come quando si faceva ginnastica e gli studenti saltavano in alto.

Il resto di noi ha annuito di più mentre cercavamo di attraversare la traversa. Ma Ingmar rimase a lungo a fissarlo. Aveva un obiettivo diverso, come Stefan Holm. L’attenzione era totale. Gullerfelt spiega che poi ha oscillato.

– Quando ho visto Ingemar più tardi sulla pista da sci, era un po’ meglio di tutti gli altri.

Questo “scatto” alla fine gli ha regalato 86 vittorie in Coppa del Mondo (più, tra le altre cose, due ori olimpici e tre ori mondiali). Nonostante siano passati più di 30 anni dalla sua partenza, nessuno lo ha raggiunto. Anche se Michaela Shiffrin è sulla buona strada.

Statisticamente, è quasi impossibile che il piccolo Tärnaby possa aver prodotto sciatori dopo sciatori che hanno cancellato le classifiche alpine.

Gullerfelt cerca di trovare una spiegazione, anche se si guarda dalla frase “Capisci bene come non capisci”.

– Quando si tratta di sport invernali, non abbiamo alternative. Nessun giocatore di hockey merita il nome che deriva da qui.

Helena Nelson gestisce un negozio di articoli da regalo a Tarnaby. Ma sognando un centro culturale alpino.

Foto: Olivia Kirlund

Negozio di articoli da regalo di Helena Nelson. Naturalmente ci sono libri su Ingmar Stenmark.

Foto: Olivia Kirlund

centro culturale alpino dei sogni

Helena Nelson, 56 anni, gestisce il negozio di articoli da regalo Trolltrumman a Tärnaby dal 1993. Sogna e lavora per Tärnaby di avere un proprio centro culturale alpino. Anche Stenmark, Stig Strand, Anya Parson e Jens Bigmark hanno dato il loro sostegno all’idea.

Vogliamo raccontarvi la nostra meravigliosa storia di pattinaggio. Potremmo non essere in grado di rispondere alla domanda, ma forniamo alcuni indizi su come è nata questa storia di successo. Abbiamo uno dei club sciistici di maggior successo al mondo (Tärna IK Fjällvinden) e lo è da decenni. C’è qualcosa di incredibilmente interessante in questa storia di sci alpino su come la palestra ha plasmato un’intera comunità, afferma Nelson.

READ  Capi di governo: stop all'estrazione dannosa di criptovalute

Poi racconta come l’atleta di motoslitte Wolfgang Pichler abbia mandato i suoi genitori da Ruhpolding, nel sud della Germania, negli anni ’80 solo per trovare una spiegazione per il successo di Tarnaby nello sci.

Sono partiti con una risposta?

Non credo che nessuno l’abbia capito fino in fondo. Personalmente, ho alcune teorie.

Aiutaci a capire.

– In parte, è lo stesso posto con belle piste da sci. Si trova nel centro della comunità e quindi facilmente accessibile. Ricordo che Ivar Strand, il padre di Stig, era in gran parte coinvolto nell’illuminazione della collina ora conosciuta come Ingemarbacken.

Pattinare a Tärnaby era più di una semplice competizione. Era un modo per socializzare. Quando tu come individuo puoi svilupparti in un ambiente del genere con il supporto di casa, cresci al tuo ritmo e hai l’opportunità di avere successo.

Dalla cima di Ingemarbacken, la vista è mozzafiato.

Foto: Mercato delle costruzioni dell’ONU

“Tärnaby a Sesamo, aperto”

Helena Nelson ha trascorso dieci anni all’estero. Ha portato le sue slitte sulle sue spalle ed è andata in Argentina, negli Stati Uniti e in Francia, tra gli altri luoghi.

– Dire negli ambienti alpini che venivi da Tärnaby era come sesamo, aperto. Tutti sapevano a cosa servisse Tarnaby. Alla fine, non sono rimasto sorpreso.

Sottolinea il fatto che prima che il mezzo televisivo degli anni ’70 portasse gli sport alpini in salotto per la stragrande maggioranza, c’era già una lunga tradizione, solide conoscenze e grandi modelli a Tärnaby con sciatori come Bengt-Erik Grahn e Hasse Olofsson.

– Inoltre, non dimenticare tutte quelle madri del club femminile che si sono offerte volontarie e hanno lavorato interamente come senza scopo di lucro. Il club è stato sostenuto finanziariamente grazie a tutte queste donne che hanno creato, preparato, venduto caffè e lavorato in estate e inverno.

Com’è sciare qui oggi quando c’è così tanto da fare?

È una sfida per noi e per gli sport in tutta la Svezia rendere i giovani più attivi. Quindi non c’è niente di unico in Tärnaby. La domanda è come possiamo ispirare i giovani a continuare a far parte di questo sport. E sperimenta la comunità e la gioia che ne sono le fondamenta.

Inger Malm è stata presidente del consiglio di amministrazione di Tärna IK Fjällvinden per cinque anni.

Foto: Olivia Kirlund

I turisti hanno rubato sassi e sassi

L’interesse per le stelle dello sci di Tärnaby ha assunto molte forme diverse. Una delle cose più diverse da prima era quando in estate i turisti rubavano i sassi dalle trame di Stenmark e Strand. Metti più di un pezzo in un sacchetto di plastica velocemente e vai.

READ  Suor Smerelli riceve nuovi incarichi in Corea

Inger Malm, 71 anni, è presidente del consiglio di amministrazione di Tärna IK Fjällvinden da cinque anni.

Se sostieni la band, la spiegazione del successo del club è che non c’è molto che tu possa fare. La collina era un centro ricreativo per i giovani. In precedenza, la campagna era importante per Fjällvinden, ora Fjällvinden è molto importante per la campagna. Senza Fjällvinden e le sue due scuole di sci (Tärnaby alpina gymnasium e Skidhemmet), Tärnaby morirà, dice Malm.

Sottolinea che in termini di concorsi, le persone vengono in città, il che significa che gli imprenditori e gli albergatori ottengono un reddito.

Come viene gestita la storica capitale delle Alpi?

– Forse qualcuno pensa che non facciamo esattamente questo. Ad esempio, c’era chi voleva erigere una statua a Stenmark. Ma non ha aiutato lui e gli altri. Forse ha a che fare con il personaggio di Tärnabybon. Non vogliamo lo stesso gesso di Åre.

Puoi spiegare l’enigma di Turnaby?

– È difficile e tutti lo chiedono. Qui, tutti hanno avuto l’opportunità di andare. Se sei titubante per motivi finanziari, sono stati organizzati anche sci e altre attrezzature.

Insegnante: “Siamo una grande famiglia”

Gli studenti indossano giacche con il logo Tarnaby Ski House.

Foto: Olivia Kirlund

Matilda Willstrom è la direttrice della casa sciistica di Tarnaby.

Foto: Olivia Kirlund

Matilda Willstrom, 46 anni, è responsabile di una delle “scuole alpine” a Tärnaby – Skidhemmet.

Dal 1976, l’azienda è affiliata alla Storuman Folk High School. Gli studenti scelgono lo sci alpino come opzione per i loro corsi regolari delle scuole superiori.

– Jens Byggmark è andato qui così come Patrik Järbyn, Sandra Näslund e Kristoffer Jakobsen. Non siamo un normale liceo. Proprio come una famiglia numerosa, dice Fjällström, è sicuro per i sedicenni che vengono qui.

Lo sci alpino e del Tarnaby è ancora percorribile a piedi in tutto il mondo per il fatto che gli studenti sono arrivati ​​fino in Groenlandia e in Canada.

Birke Weidringer Fahlqvist è la direttrice principale della palestra Tärnaby alpina. Una delle due scuole in città con un focus sullo sci.

Foto: Olivia Kirlund

Al TAG, la palestra Tärnaby alpina, Birke Weidringer Fahlqvist, 46 anni, è la principale.

– Ogni anno ha un pattinatore in cui noti che questo può essere un vantaggio. È molto importante per la nostra scuola avere studenti eccezionali. Essere professionali e davvero meticolosi come un sedicenne pervade l’intero gruppo. O stanno attingendo a questo super talento, o non hanno alcuna possibilità, afferma Weidringer Fahlqvist.

Quanto è difficile per uno studente diventare un insegnante/istruttore migliore sulle piste?

READ  Un po' di sole per gli hotel a dicembre

– È tranquillo. L’obiettivo è colpirci.

Il primo numero della rivista Tärna IK Fjällvinden del 1976. Stelle Ingmar Stenmark e Stig Strand sulla copertina.


Le stelle di Slalomvägen

La vicinanza alla collina chiamata in seguito Ingemarbacken ha fatto sì che due bambini di Slalomvägen avessero qualcosa da fare dopo la scuola durante l’inverno.

Stenmark e Stig Strand erano vicini di casa che crescevano.

Quest’ultimo se qualcuno deve possedere le chiavi che possono sbloccare il puzzle Tärnaby.

Quando Stig Strand inizia con “Forse non ho una risposta molto chiara”, ti preoccupi.

Ma lui continua:

– Ogni sera andavamo sulle piste, accendevamo le luci e l’ascensore. Dovevi farlo in quel momento. Ora le leggi sull’ergonomia mettono fine a tutto questo. Poi siamo andati un’ora dopo l’altra finché i nostri genitori non sono arrivati ​​e ci hanno preso. Ha detto che era ora di andare a letto.

La collina è stata il nostro parco giochi fin dall’inizio. A poco a poco, invecchiando, diventa sempre più serio. Quando avevo dodici anni, sia io che Ingmar ci rendemmo conto che eravamo piuttosto bravi. Quindi significava che ci siamo imbattuti in uno dei fratelli Grahn o Haas Olofsson sulla collina. Li abbiamo esaminati e abbiamo cercato di seguirli.

Quando hai capito che c’era qualcosa di più strano nel tuo pattinatore di un Tärnaby?

– Quando gareggiavo con me stesso, non era qualcosa a cui pensavo. Quando Anja ha iniziato a guidare bene e a vincere, è arrivata una grande gioia e orgoglio. Poi ho capito cosa significano questi successi per tutti coloro che vivono qui. Venivamo da una piccola città e siamo cresciuti nel mondo.

Stig Strand cerca di spiegare il mistero di Tärnaby a Mats Bråstedt di SportExpressen.

Foto: Olivia Kirlund

Anya Parson: “Non abbiate paura di dare la mancia”

Anja Pärson, medaglia d’oro olimpica e sette nel WC, tende a credere che la tradizione sia una parte importante della comprensione della meraviglia del pattinaggio di Tärnaby.

– A casa in “Tärna” lavori trasversalmente, ma non hai paura di far crescere l’arto senza fare la differenza. Non c’era differenza tra me e gli altri miei compagni di club, ma ho vinto tutto e ci sono riuscito. Ho visto pattinatori che hanno avuto l’opportunità di diventare una cosa davvero buona, ma non c’era alcuna pressione che dovessero avere successo subito, dice Pearson in un’intervista con Robert Burson di SportExpressen.

Il 12 dicembre si scrive un nuovo capitolo nella lunga storia delle Alpi di Tärnaby.

Poi Christopher Jacobsen, un residente del villaggio, ha abbaiato alla prima dello slalom tortuoso nella Val d’Isere francese.

– È piuttosto malato e il 27enne ha commentato il suo secondo posto.

Jacobsen è poi arrivato terzo poco meno di due settimane dopo a Madonna di Campiglio in Italia.

La storia del piccolo paese continua con i piloti di successo…


Ryder di Turnby ha 132 vittorie in Coppa del Mondo

la tua posizione: Turno.

dimora: 482 (31 dicembre 2010).

viste naturali: Lapponia.

club: Tärna IK Fjällvinden.

basato su: 1928 attraverso la fusione di Tärna IK e IK Fjällvinden.

Presidente: Inger a meno che.

processi: Sci alpino e sci di fondo. Insieme, i pattinatori del club hanno ottenuto 132 vittorie in Coppa del Mondo, tre ori olimpici e dieci ori in Coppa del Mondo.

Scorci del club: Ingmar Stenmark, Stig Strand, Anya Parson, Jens Bigmark, Bengt Fellberg, Bengt Eric Grahn, Thomas Ringbrandt, “Tarna Lacey” Larsson, Hass Olofsson, Humpus Moisson, Magdalena Felstrom.

Per saperne di più: Public Flag Day a Tärnaby quando Anja copiò Ingemar
Per saperne di più: Tarnaby onora Byggmark – ottiene la sua collina
Per saperne di più: “Coloro che mostrano presto il mento hanno successo.”