TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Medaglia d’oro olimpica russa aggredita fuori dal bar – Terapia intensiva per lesione cerebrale

Dmitriy Soloviev, uno dei pattinatori più importanti della Russia, stava difendendo la sua ragazza.

Poi la medaglia d’oro olimpica è stata aggredita da uomini sconosciuti ed è ora ricoverata in terapia intensiva per una grave lesione cerebrale.

“Le sue condizioni sono ancora critiche”, scrive la sua fidanzata e campionessa europea di curling Anna Sidorova.

Dmitriy Soloviev, a destra, riceve cure nell'unità di terapia intensiva per lesioni cerebrali.
Dmitriy Soloviev, a destra, riceve cure nell’unità di terapia intensiva per lesioni cerebrali.

La coppia di star è andata in un bar karaoke a Mosca quando qualcuno nella loro cerchia di amici ha chiesto a un gruppo di adolescenti se potevano prendere in prestito un accendino.

All’improvviso l’umore era minaccioso e quando Dmitriy Soloviev stava per difendere la sua ragazza si diceva che fosse stato spinto a terra.

Nel caso, ha sbattuto la testa contro la porta ed è stato preso a calci violentemente.

Soloviev, che ha vinto l’oro olimpico nel pattinaggio di figura a Sochi nel 2014, l’oro ai Campionati Europei l’anno precedente ed è diventato un campione del mondo junior, è stato portato all’ospedale Botkin dove è curato dai neurologi.

“Comunicazione limitata”

Ora, la sua fidanzata Anna Sidorova, giocatrice della nazionale a rete con due ori agli Europei e cinque ai Mondiali, scrive di aver fatto una TAC (radiografia molto dettagliata) e che Soloviev ha avuto un’emorragia cerebrale.

È intensamente curato per il gocciolamento.

“Il contatto con lui è molto limitato. I medici gli vietano di comunicare più di una o due volte al giorno, scrive la fidanzata e continua:

“Sono ancora sotto shock. Ma abbraccio e ringrazio tutti coloro che hanno espresso il loro sostegno e non posso rispondere a tutti”.

READ  Rasmus Dahlin firma un nuovo contratto con i Buffalo Sabres
Inserito: