TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo slittamento della democrazia è la soluzione alla crisi Corona?

Lo slittamento della democrazia è la soluzione alla crisi Corona?

La situazione precaria mi fa perdere la fiducia nel governo. Abbiamo l’opportunità di stipulare i nostri accordi commerciali con i paesi al di fuori dell’Unione europea per quanto riguarda i vaccini.

La pandemia in corso ha causato pericolosi cambiamenti nella democrazia ed è la migliore soluzione possibile? Questa è una domanda su cui, in quanto studentessa delle scuole superiori e una cerchia ristretta con me, ho riflettuto sull’entrata in vigore della nuova legge sulla limitazione della libertà di movimento.

Per più di un anno, abbiamo visto come diversi stati hanno agito e affrontato il Coronavirus. Alcuni si sono comportati meglio, altri meno. In base ai risultati che possiamo cercare online, una volta scritti il ​​nome del paese e la parola Corona, vediamo quante persone hanno contratto la malattia e come è cambiata la situazione.

Ma in questo caso, il governo ha adottato misure che non supportano il futuro piano economico o sui diritti umani del paese. Vedo come paesi come Israele, che ha investito nel vaccinare le persone nel modo più efficace possibile, hanno superato la situazione. Tuttavia, la Finlandia si sta comportando in modo simile alle misure italiane. L’Italia ha limitato la circolazione delle persone, ma non è ancora riuscita a fermare la diffusione del virus. L’idea che mi ha colpito è che quello che stavamo davvero facendo?

Stai chiudendo la società e devi spendere molte risorse per le persone colpite da queste restrizioni. Tuttavia, abbiamo scelto di mantenere i nostri confini aperti ai viaggiatori. Quindi mettiamo delle restrizioni in un modo che mi fa paura per il futuro. Dato che io, come tutti gli altri cittadini, non ho la possibilità di influenzare le restrizioni che cambiano settimana dopo settimana, mi sembra che tutto mi sfugga di mano.

READ  Appezzamento di lago in posizione esclusiva a 45 minuti da Stoccolma

La situazione precaria mi fa perdere la fiducia nel governo. Abbiamo l’opportunità di stipulare i nostri accordi commerciali con i paesi al di fuori dell’Unione europea per quanto riguarda i vaccini. Non sono stati fatti ulteriori sforzi per questo. Quindi scegliamo invece di limitare parte dei nostri diritti umani. Paesi come Austria e Danimarca, che hanno avviato negoziati con Israele, si stanno comportando in un modo che potrebbe portare all’eliminazione efficace ea lungo termine del virus. Qualcosa di simile non si sperimenta nemmeno su scala ridotta. Scegliamo di creare un debito pubblico più ampio distribuendo molto sostegno, piuttosto che agire e spendere soldi per una soluzione a lungo termine.

Dato che il virus non scomparirà dal pianeta e in futuro appariranno nuove malattie, mi chiedo anche come faremo ad affrontare una pandemia che potrebbe essere più mortale. Posso vedere come tutti noi che siamo influenzati dallo stare seduti dentro ci sentiamo sempre male. La futura ripresa economica cadrà nelle mani delle giovani generazioni.

Se un vaccino è finalmente il nostro unico modo per fermare la pandemia, mi chiedo perché dovremmo sceglierne uno che sappiamo già non funzionerà a lungo termine. A breve termine, batteremo la china e cercheremo di investire per non sovraccaricare l’assistenza sanitaria, ma nonostante ciò non vedo una soluzione efficace a lungo termine. La speranza che il nostro governo trovi una buona soluzione che non danneggi seriamente la società sembra sempre più un sogno.

Emma Makitalo, Grancola