TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L'Europa ottiene il primo vaccino contro il virus chikungunya

L'Europa ottiene il primo vaccino contro il virus chikungunya

Su consiglio del comitato di esperti del CHMP consigliare L'Autorità europea per i medicinali (EMA) ha annunciato che l'Unione europea ha approvato un vaccino contro il virus chikungunya. Il vaccino, chiamato Ixchig e prodotto da Valneva, sarà il primo approvato contro l'infezione da virus chikungunya nell'Unione Europea. È destinato agli adulti di età pari o superiore a 18 anni e viene somministrato in dose singola.

Il virus Chikungunya si diffonde attraverso le zanzare

Infezione da virus Chikungunya È causata da un virus trasmesso all’uomo dalle zanzare del genere Aedes, compresa la zanzara tigre. La malattia non può trasmettersi direttamente da persona a persona.

In tropicale e Nelle regioni subtropicali della Terra è comune e costituisce un preoccupante problema di salute pubblica. Finora si sono verificati solo focolai minori in Europa e poi nell’Europa meridionale dove può essere diffuso dalla zanzara tigre.

In Svezia l’infezione è molto rara e si verifica solo nelle persone che sono state infettate all’estero. Secondo l'Autorità sanitaria pubblica Meno di cinque casi sono stati riscontrati nel paese nel 2023.

Ma globale L’aumento delle temperature significa che le zanzare portatrici di virus possono prosperare meglio in Europa. L'approvazione del vaccino Ixchig da parte dell'Agenzia europea per i medicinali rientra nel lavoro volto a creare preparazione contro le nuove minacce sanitarie sulla scia del cambiamento climatico.

Pericoloso per neonati e anziani

L’infezione da virus Chikungunya è molto simile all’infezione da un altro virus tropicale, la febbre dengue. I sintomi acuti più comuni sono febbre e dolori articolari. Altri sintomi comuni sono mal di testa, dolori muscolari, gonfiore articolare e prurito.

La maggior parte di loro si è infettata Il paziente si riprende entro una settimana, ma alcuni sviluppano dolori articolari a lungo termine.

READ  La miscelazione dei farmaci provoca grande disagio al paziente

In rari casi, l’infezione da virus chikungunya può causare malattie acute e gravi con insufficienza d’organo. Ciò si verifica soprattutto nei neonati e negli anziani di età superiore ai 65 anni. Non esiste un trattamento approvato per l’infezione.

Fornisce una risposta immunitaria sostenuta

Il nuovo vaccino è importante dal punto di vista della salute pubblica globale. Nel processo di pre-approvazione hanno partecipato alle discussioni l’OMS, l’OMS e l’Autorità brasiliana per i medicinali. Il Brasile sta attualmente vivendo una grave epidemia di infezione da virus chikungunya.

Il gruppo di esperti ha esaminato il CHMP Ixchig con la cosiddetta procedura accelerata per soddisfare la necessità di protezione vaccinale contro il virus chikungunya il più rapidamente possibile.

La raccomandazione di approvazione dell'UE si basa principalmente su uno studio controllato con placebo con 362 partecipanti. Lo studio ha esaminato la sicurezza del vaccino e il suo effetto immunologico. Un anno dopo la vaccinazione, il 97% di loro aveva ancora livelli protettivi di anticorpi contro il virus. Valneva, come raccomandato dall'Agenzia europea per i medicinali, deve continuare a monitorare i livelli di anticorpi per cinque anni.

Il comitato ha l’ultima parola

Il profilo di sicurezza del vaccino è stato esaminato utilizzando i dati aggregati di tre studi clinici con un totale di 3.610 partecipanti. Gli effetti collaterali più comuni sono stati mal di testa, affaticamento, dolori muscolari, dolori articolari, febbre, nausea e dolore nel sito di iniezione.

La raccomandazione dell'EMA va Ora passa alla Commissione Ue, che decide sull’eventuale approvazione. Il comitato solitamente segue le raccomandazioni dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA).