TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I Bohusfiordi sono trappole di carbonio efficaci indipendentemente dall'ossigeno

I Bohusfiordi sono trappole di carbonio efficaci indipendentemente dall'ossigeno

Grandi quantità di parti di piante affondano sul fondo dei fiordi di Bohuslán dove formano sedimenti. In questo modo viene sepolto il carbonio organico, che altrimenti avrebbe contribuito all’acidificazione degli oceani e al riscaldamento globale. Quando le parti della pianta vengono esposte all'ossigeno, inizia tra l'altro la decomposizione del carbonio organico in carbonio inorganico, che può essere sciolto nell'acido carbonico in acqua. In passato, la ricerca presumeva che fosse il contenuto di ossigeno dell’ambiente del fondale a determinare l’efficacia del sequestro del carbonio, ma le misurazioni effettuate in tre fiordi di Bohuslán mostrano che il contenuto di ossigeno gioca un ruolo minore.

Lo stesso schema in Tre Gole

“Abbiamo scelto tre fiordi con diversi livelli di ossigeno nelle acque di fondo, e per questi fiordi sembra che la quantità di molecole che si depositano sia così elevata che l’effetto dell’ossigeno sulla decomposizione diventa basso, prima che il materiale venga sepolto”, afferma Bear Hall. , professore emerito di biochimica marina all'Università di Göteborg e coautore dello studio pubblicato su JGR Biogeosciences.

Byjorden, Hakejorden e Gullmarsjorden mostrano lo stesso schema nei sedimenti. Grandi quantità di carbonio organico vengono immagazzinate e la decomposizione continua allo stesso ritmo, sia che parti vegetali della terra o del mare siano affondate sul fondo.

– È anche una nuova conoscenza. All'interno dei fiordi, la proporzione di parti di piante terrestri (che vivono sulla terra) è maggiore nei sedimenti che nel fiordo più vicino alla soglia. Ma come trappola del carbonio, il fiordo funziona anche ovunque, indipendentemente dall’origine della materia organica, spiega Bear Hall.

Le particelle minerali contribuiscono alla trappola del carbonio

Un'altra cosa che si può osservare nelle misurazioni è che i materiali organici si combinano con le particelle minerali che vengono trasportate nel fiordo attraverso i corsi d'acqua. Questa associazione significa che la materia organica affonda più velocemente e anche la decomposizione è più lenta perché anche i batteri e altri organismi non sono in grado di scomporre questo materiale. Contribuisce anche alla trappola del carbonio.

READ  Vero e falso sulle malattie invernali - Örebronyheter

Durante l’autunno del 2021, campioni di sedimenti sono stati prelevati dal fondo di tre fiordi di Bohuslan, tra gli altri, da Sebastian van de Velde dell’Università di Anversa, in Belgio. Anche Per Hall è stato coinvolto nel campionamento.

Foto: Astrid Helin

I fiordi sono ambienti marini che seppelliscono la maggior parte del carbonio organico rispetto al loro volume. Ogni anno circa 18 megatoni (milioni di tonnellate) di carbonio organico vengono sepolti nei sedimenti dei fiordi a livello globale, equivalenti all’11% del carbonio totale sequestrato negli oceani del mondo, anche se i fiordi rappresentano solo un decimo dell’1% della superficie totale. Oceani. .

Concludiamo quindi che i fiordi, soprattutto quelli situati in un clima temperato con piante selvatiche circostanti che possono contribuire alla sedimentazione nei fiordi, svolgono un ruolo importante nella regolazione del clima su scale temporali più lunghe. Bear Hall afferma che ciò sottolinea l’importanza di esplorare questi ecosistemi nel contesto dei cambiamenti globali.

Materiale scientifico: Seppellire il carbonio organico nei sedimenti dei fiordi svedesi: evidenziare l’importanza del tasso di accumulo dei sedimenti in relazione alle condizioni redox nel fiordo.

comunicazione: Per Hall, Professore Emerito presso il Dipartimento di Scienze Marine, Università di Göteborg, Tel: 076-622 90 62, Email: [email protected]