TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le prime parole di Erickson: “Non mi sono arreso”

Secondo il quotidiano, Eriksson, che gioca tutti i giorni nell’Inter, ha ringraziato tutti per quello che ha fatto dopo il drammatico evento di sabato al parco quando è svenuto improvvisamente durante la partita contro la Finlandia.

Dopo un attacco di cuore, Erickson ha ricevuto cure salvavita sul campo ed è stato portato in ospedale. Si dice che ora sia in buone condizioni, ma viene monitorato e testato al Rickshaw Hospital di Copenhagen.

Jacob Hier, responsabile delle comunicazioni della nazionale danese, ha dichiarato lunedì in conferenza stampa che le sue condizioni sono stabili.

– Siamo in contatto con lui oggi. Le sue condizioni sono stabili e buone come ieri. Higher dice che è ancora in ospedale.

“Voglio capire”

Secondo la nazionale danese, Eriksson ha detto di non ricordare molto di quello che è successo.

– Mi sento meglio ora, ma voglio capire cosa è successo, dice ora secondo Cassette Dello Sport.

Domenica, il compagno di squadra e attaccante Martin Pride White ha trasformato i suoi sentimenti in parole dopo il gioco.

“La scorsa notte è stato uno dei momenti più spaventosi della mia vita. I miei pensieri sono con Christian, sua moglie, i figli e la famiglia. Sono grato che le sue condizioni siano stabili e che sia vivo. Questo è ciò che è importante ora. Spero di a presto, amico mio”, ha scritto. Twitter.

Il supporto significa molto

Durante una conferenza stampa lunedì, Pride White ha aggiunto:

– Abbiamo sentito un immenso supporto, il che significa molto.

I giocatori e altro personale della squadra hanno ricevuto assistenza professionale per elaborare l’evento. Molti giocatori che non fanno parte della bolla corona formata dalla nazionale danese devono trascorrere del tempo con le loro famiglie.

READ  Biden revoca le sanzioni venezuelane alla compagnia petrolifera italiana

I medici non hanno ancora alcuna spiegazione sul perché il cuore di Christian Eriksson si sia fermato.

I giocatori danesi circondano Eriksen dopo la caduta. Martin Brightwhite a sinistra con il numero 9. Foto: Stuart Franklin