TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

ASAP Il documentario di Rocky “La sindrome di Stoccolma”

No, non ci sarà zuppa da cowboy nel documentario ASAP Rocky “Sindrome di Stoccolma”. Il famigerato piatto del menu settimanale di Chronopershack ha distrutto il marchio gastronomico svedese quando è finito dietro i fili del rapper nell’estate del 2019.

Mentre i media mondiali hanno rivolto gli occhi alla pratica legale, il paese è apparso in una luce spaventosa in Scandinavia. Ora ASAP Rocky ha prodotto un documentario sulla sua esperienza a Stoccolma, dove è accusato di aggressione dopo una rissa notturna fuori da un ristorante di hamburger.

“La sindrome di Stoccolma”, che ha avuto la sua prima mondiale al Tribeca Film Festival lunedì, è un breve riassunto. Questo è un tentativo mascherato di ripulire il nome di Rocky al più presto nei generi di marketing degli artisti. Rockim Myers, in realtà si chiama il rapper, è un produttore esecutivo.

Nel documentario, ci sono molte voci innegabili, ad esempio, che ASAP Rocky ha mangiato solo una mela per cinque giorni e gli è stato permesso di dormire su un tappetino da yoga. Ma questo non è un vero studio del flusso di sofferenza personale che lo ha fatto crescere come essere umano, oltre a ritagliarsi la qualità dell’apprendimento per tornare. Questa è una storia familiare, non necessariamente una bugia, ma molto triste e ordinata. (Il fulcro del documentario è l’episodio abilmente illustrato di The Trial Podcast.)

Tuttavia, prima parla brevemente della sua educazione e di quale tragedia familiare gli ha fatto lasciare la vita della banda per poi rivolgersi al gruppo rap ASAP Mob. “Assassinio di snits e poliziotti” è una delle tante possibili letture dell’acronimo, ma è lontano dall’immagine di un gangster rapper. Ha posato con armi automatiche, ma con una distanza alla moda, essendo un rapper in una squadra di jeans attillati, non si è tirato indietro per indossare un abbraccio a forma di fiore. Un “fashion manager” rende omaggio al suo coraggio stilistico. Un altro spiega che ha un “migliore senso dello stile”.

READ  Le condizioni di Christian Eriksen sono stabili - congratulazioni ai giocatori della squadra

Non è sorprendente Una violenza nera nelle strade è diventata imbarazzante nel ruolo uniforme dell’autore. Vestito alternativamente con occhiali da sole oversize e indossato alternativamente con una maglietta da rodeo da tennis e pantaloni argentati, si siede e parla del suo tempo nella “Sindrome di Stoccolma”.

Man mano che la musica di sottofondo diventa più cupa e minacciosa, i tweet lanciati sullo schermo iniziano a bombardare l’immagine. Quindi segui le clip virali di combattimento dall’incrocio di Olofskaden e Appelbergatton a Stoccolma. Ingresso Centro di prevenzione Kronorberg. L’unico punto esclamativo visivo del film sono le immagini cellulari animate dall’argilla che catturano l’impotenza isolata.

È improbabile che la “Sindrome di Stoccolma” rientri nella storia del cinema, ma sicuramente si è guadagnata il suo posto nel nostro album di memoria collettiva dei film svedesi. Ad esempio, vediamo lo pseudo-documentario italiano “Swazia, Inferno e Paradiso” del 1968, che si concentrava principalmente sulla rappresentazione della Svezia come un nido peccaminoso di sesso liberale. Naturalmente, c’è anche l’abbagliante fantasy tradizionale “Midsummer” di Ari Aster che è uscito quest’anno.

Una specie di specchio sorridente che puoi scuotere la testa o disegnare. Sarebbe anche utile vedersi in un’immagine distorta dall’esterno? Per lo più sul tema dell’immigrazione, siamo abituati a vedere ritratti nazionali dipinti di nero. La “Sindrome di Stoccolma” presenta almeno un angolo. Qualcos’altro può essere trovato nel film che ha mancato una sottile cecità domestica. Rahim Myers non si limita a vagare come storie per creare un marchio, quando parla della divisione che incontra nella capitale svedese e dell’isolamento disumano nelle nostre carceri.

Leggi anche:

ASAP pubblica la foto dell’arresto di Rocky svedese

READ  Nuove linee da barche complete - giro in barca

ASAP Rocky vuole giocare in custodia svedese

ASAP Rocky regala vestiti morbidi ai prigionieri svedesi