TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La vaccinazione contro il morbillo è particolarmente importante quando si viaggia all'estero – Agenzia per la sanità pubblica

La vaccinazione contro il morbillo è particolarmente importante quando si viaggia all'estero – Agenzia per la sanità pubblica

Diversi paesi in Europa avvertono di un’epidemia di morbillo in corso. Una persona infetta può ammalarsi gravemente. Pertanto, è importante ottenere la protezione vaccinale contro il morbillo quando si viaggia fuori dalla Svezia.

Nel corso del 2023 e del 2024, diversi paesi europei, tra cui la Gran Bretagna, hanno segnalato un aumento delle epidemie di morbillo. Il morbillo è altamente contagioso e, anche se i casi in Svezia sono pochi, capita che le persone non vaccinate si infettino durante i viaggi all’estero e poi diffondano l’infezione in patria.

Esiste un vaccino molto efficace contro il morbillo. Si chiama vaccino MMR e protegge anche contro la parotite e la rosolia. Tutti i bambini in Svezia vengono vaccinati attraverso il programma di vaccinazione universale; Una dose a 18 mesi e una dose nel primo o nel secondo anno.

– In Svezia viene vaccinato un numero molto elevato di persone, il che riduce il rischio di un’epidemia di grandi dimensioni. Tuttavia, le persone non vaccinate corrono il rischio di infezione mentre viaggiano in paesi con bassa copertura vaccinale e prevalenza persistente di infezione. Con la diffusione delle infezioni in aumento in molti paesi europei, è importante controllare la copertura vaccinale prima di viaggiare all’estero, così come in Europa, afferma l’epidemiologo governativo Magnus Gislin.

L’Autorità sanitaria pubblica aveva precedentemente raccomandato di vaccinare i bambini a partire dai 9 mesi di età che intraprendono un viaggio all’estero che comporta un aumentato rischio di infezione e che non hanno ancora avuto il tempo di vaccinarsi con la dose somministrata all’età di 18 mesi. La vaccinazione viene effettuata prima della partenza. Il vaccino può essere somministrato nell’ambito del programma vaccinale a partire dall’età di 12 mesi. Se il rischio di infezione è particolarmente elevato, il vaccino MPR può essere somministrato a partire dai 6 mesi di età.

READ  Il Ruanda potrebbe diventare uno dei primi a sradicare il cancro cervicale

Si consiglia agli adulti che non sono stati infettati dalla malattia o che sono stati vaccinati con una sola dose di vaccinarsi, soprattutto prima di viaggiare all'estero. Non è necessaria una dose di richiamo dopo la seconda dose, anche se è passato molto tempo dalla vaccinazione.

Il morbillo è una delle malattie più contagiose di tutti i tempi e può essere pericoloso per le persone che non sono state vaccinate, soprattutto per i bambini piccoli e le persone con un sistema immunitario debole. Il vaccino disponibile fornisce un’ottima protezione e disponiamo di un programma di vaccinazione infantile che funziona bene. Ecco perché oggi in Svezia si registrano fortunatamente pochi casi di malattia, afferma Magnus Gislin.

Per saperne di più