TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La politica di coesione dell'UE in prima linea nella ripresa: approvati in soli quattro mesi 34 miliardi di euro per regioni e città - Politica regionale

La politica di coesione dell’UE in prima linea nella ripresa: approvati in soli quattro mesi 34 miliardi di euro per regioni e città – Politica regionale

Si è tenuta durante la conferenza stampa di lancio della 19a Settimana europea per le regioni e le città nel 2021. React-EU è diventato lo strumento numero uno all’interno di NextGenerationEU per effettuare i pagamenti di ripristino agli Stati membri e in soli quattro mesi sono stati 34,1 miliardi 3 approvato, sono stati erogati 5 miliardi di euro.

“La coesione politica è stata in primo piano durante la fase di crisi pandemica ed è ora una delle aree politiche più importanti per la ripresa dell’UE”, ha affermato. Elisa FerraraCommissario per la coesione e le riforme. Gli strumenti della politica di coesione hanno fornito le attrezzature sanitarie necessarie per le persone e hanno fornito un’importante assistenza alle piccole imprese, fornendo al contempo un contributo fondamentale alla trasformazione digitale e verde in tutta l’Unione europea. Sono lieto che tutti questi sforzi ricevano maggiore attenzione anche da parte dei cittadini europei. Le persone e le regioni devono rimanere al centro degli sforzi di ripresa degli Stati membri.

– Ogni euro speso attraverso l’FSE comporta un investimento nelle persone, dice Nicola SchmidtCommissario per il lavoro e i diritti sociali. I Fondi strutturali e di coesione dell’Unione europea, in particolare il programma React-EU, stanno guidando la ripresa dalla pandemia. Grazie al sostegno dell’UE, i pacchi alimentari possono essere consegnati alle persone più bisognose e le aziende possono mantenere i propri dipendenti al lavoro. Questa è la solidarietà dell’UE in pratica e sono felice di vedere che investire nelle persone e nella ripresa sta dando i suoi frutti.

In soli quattro mesi è stato approvato l’86% dei fondi disponibili per quest’anno da React-EU. 21,7 miliardi di euro sono stati mobilitati tramite il Fondo europeo di sviluppo regionale, 12 miliardi di euro tramite il Fondo sociale europeo e 410 milioni di euro tramite il Fondo di aiuti europei per i più svantaggiati.

READ  Le aziende acquistano centrali elettriche a carbone per crackare Bitcoin

I finanziamenti tramite React-EU integrano il pacchetto dell’iniziativa di investimento sul coronavirus, che ha mobilitato oltre 21 miliardi di euro in risposta alle urgenti esigenze economiche e sociali dei settori più colpiti dalla pandemia di coronavirus.

Esempi concreti di solidarietà dell’UE

Ecco alcuni esempi concreti del supporto che individui e imprese hanno ricevuto attraverso React-EU:

  • Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR): Portogallo – Il FESR ha sostenuto l’acquisto di vaccini per più della metà della popolazione della Slovenia – Il FESR ha finanziato l’installazione di nuovi sistemi informatici nel settore sanitario. Repubblica Ceca – Il FESR sta finanziando l’acquisto di nuove attrezzature mediche per aiutare le regioni a diventare più resilienti di fronte a future crisi sanitarie. Svezia – Il FESR sostiene le piccole imprese nella loro trasformazione digitale.
  • Fondo Sociale Europeo (FSE): Tutti gli Stati membri – Formazione, tutoraggio e orientamento professionale per migliorare le possibilità dei partecipanti di conservare un lavoro o di trovarne uno nuovo. Italia – Aiuti per l’occupazione alle imprese a sostegno dell’occupazione femminile e giovanile. Il Fondo Sociale Europeo ha anche fornito supporto per consulenze finanziarie e alloggi per i senzatetto.
  • Fondo europeo di assistenza ai più svantaggiati: Austria e Romania (tra gli altri paesi) – I bambini bisognosi hanno ricevuto materiale scolastico. Estonia, Francia, Lussemburgo e altri Stati membri – Ai più vulnerabili sono stati forniti aiuti alimentari (ad es. pasti caldi) e assistenza materiale di base (ad es. prodotti per l’igiene).

La consapevolezza dei progetti finanziati dall’UE è in aumento

I risultati della nuova indagine Eurobarometro mostrano che i residenti hanno notato sostegno alla politica di coerenza alla ripresa. Tra gli intervistati, il 69% era a conoscenza dell’iniziativa della politica di coesione contro gli effetti negativi della pandemia.

READ  L'allenatore del campione Antonio Conte lascia l'Inter

In generale, il rapporto mostra che la consapevolezza pubblica dei progetti finanziati dall’UE è in aumento. La media dell’UE è ora del 41%. Ciò corrisponde a un aumento di 7 punti percentuali rispetto a dieci anni fa. L’80% di coloro che hanno familiarità con i progetti finanziati dall’UE ritiene che abbiano un impatto positivo nelle regioni.

sfondo

NextGenerationEU è uno strumento di recupero temporaneo fino a 800 miliardi di euro a prezzi correnti. Lo strumento sosterrà la ripresa europea dalla pandemia di Corona e contribuirà a costruire un’Europa più verde, digitale e resiliente.

React-EU fa parte di NextGenerationEU e fornirà 50,6 miliardi di euro di finanziamenti aggiuntivi (a prezzi correnti) per i programmi della politica di coesione negli anni 2021-2022. Le misure si concentrano sul sostegno alla resilienza del mercato del lavoro, all’occupazione, alle piccole e medie imprese e alle famiglie a basso reddito, oltre a creare una base futura per la trasformazione verde e digitale e la ripresa socioeconomica sostenibile. Al fine di fornire il maggior sostegno possibile agli Stati membri, i termini di attuazione di questi fondi supplementari sono molto generosi e flessibili. Ad esempio, non è richiesto alcun cofinanziamento nazionale, il che significa che l’UE può fornire un sostegno al 100% se lo Stato membro lo desidera. Le spese possono essere finanziate retroattivamente nell’ambito di React-EU dal 1 febbraio 2020 al 31 dicembre 2023.

A seguito dell’adozione da parte della Commissione del 28 giugno di una nuova risoluzione sulle risorse speciali che consente alla Commissione di prendere in prestito denaro dai mercati finanziari, React-EU ha implementato il suo primo pagamento nell’ambito di NextGenerationEU.