TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La crescita dell'Eurozona è una sorpresa positiva

La crescita dell’Eurozona è una sorpresa positiva



Uno stabilimento Volkswagen a Zwickau, in Germania.  Galleria fotografica.


© Hendrik Schmidt/AP/TT
Uno stabilimento Volkswagen a Zwickau, in Germania. Galleria fotografica.

La crescita nell’eurozona è stata migliore del previsto nel secondo trimestre, secondo recenti statistiche.

Tuttavia, la Germania, la più grande economia europea, sta andando controcorrente.

L’economia nella zona euro è cresciuta del 2,0 per cento nel secondo trimestre rispetto al trimestre precedente, secondo le statistiche preliminari di Eurostat. Gli analisti si aspettavano una crescita dell’1,5%, secondo un sondaggio Reuters. A un tasso annualizzato, la crescita è stata del 13,7%, rispetto alle aspettative del 13,2%.

Francia e Italia, la seconda economia dell’Unione Europea, sono state tra coloro che hanno sorpreso positivamente, mentre la Germania non è stata all’altezza delle aspettative.

Le marmellate influiscono

Certo, l’economia tedesca è tornata alla crescita nel secondo trimestre. Rispetto al primo trimestre, il prodotto interno lordo nella più grande economia europea è cresciuto dell’1,5%, secondo i dati preliminari dell’agenzia di statistica tedesca.

Ma secondo un sondaggio Reuters, la crescita dovrebbe essere del 2,0 percento.

Allo stesso tempo, la crescita annuale è stata del 9,2%. I colli di bottiglia nell’industria automobilistica tedesca, dovuti in parte alla carenza di semiconduttori, stanno frenando il tasso di crescita. Durante il primo trimestre, l’economia tedesca si è contratta del 2,1%, secondo i dati rivisti.

La crescita va bene, ma avrebbe potuto essere più forte se non fosse stato per la carenza di materiali, afferma Thomas Getzel, capo economista di VP Bank.

alta inflazione

Il prodotto interno lordo francese è cresciuto dello 0,9% nel secondo trimestre rispetto al trimestre precedente, secondo le statistiche ufficiali preliminari. Secondo Reuters, questo è stato leggermente migliore delle aspettative medie degli analisti, dello 0,8 percento. Durante il primo trimestre è stata registrata una crescita zero.

A luglio, l’inflazione nella zona euro è salita al 2,2 per cento, secondo Eurostat. L’obiettivo di inflazione della Banca centrale europea è vicino al 2% ma inferiore al 2%.

READ  Notizia del giorno: 15 luglio