TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Johann Esk: Guardare una brutta partita di sci non è divertente

L’aspetto gioca un ruolo importante.

Lo sci dovrebbe essere uno sport bello e vario. Questo è il grande punto del gioco.

Ski Classic Non sciare nelle gare di lunga distanza.

Con i corpi curvi, gli sciatori d’élite tagliano la posta in avanti.

Degno di nota? Ovviamente. Eccitato? Frequentemente. Bellissimo? affatto.

Se la Federazione Internazionale di Sci, la FIS, lascia una forma diversa di sci classico con regole diverse, nelle proprie competizioni come la Coppa del Mondo e il Campionato, puoi mettere lo sci classico al livello d’élite.

Non credo proprio.

Darkney Mogren, esperta di leggende e radioport è sulla stessa strada:

– Se scivoli su quel sentiero (partecipano tutti) lo sci classico è morto. Quindi dovrebbe essere stile libero in tutte le competizioni. Dice che non c’è altro modo.

È possibile fermarsi?

– È importante trovare corsi sufficientemente difficili. Se ciò non bastasse, puoi facilmente annullare il classico gioco di sci. Inaspettatamente. Perché è la base dello sci e ha un bell’aspetto.

L’esperto di SVT Anders Blomquist crede di poter salvare completamente la corsa in diagonale secondo le regole, comprende il dibattito estetico, ma non vuole vedere le azioni:

– Penso che stia migliorando velocemente, dice Blomquist.

Nel classico gioco dello sci, puoi goderti il ​​corretto atterraggio in diagonale di Ivo Niskanen.

Foto: Sergei Babiov / TT

Non sono uno sciatore.

Skate, Sprint, Skiathlon, Team Sprint, Mass Starter. Ci sono molte nuove idee in alcuni giochi come il gioco Snooty Sky.

Non ho problemi a ingoiare le notizie perché hanno solo aumentato la varietà del gioco.

Skate è arrivato con molte nuove marce nello stile di guida.

Nello sci classico, puoi goderti le potenti puntate di Frida Carlson con i regolari atterraggi in diagonale di Ivo Niskanen, flessioni / calci alle gambe o le frenetiche acrobazie di Therese Johaq.

Nelle gare a lunga distanza tutto è uguale e non sembra carino.

Molto tempo fa È stato divertente cercare di allungare Stephen Larson, che si è infortunato al ginocchio, da Salon a Mora. Ora si applica solo a coloro che vogliono avere successo sulla soglia di casa.

È stato emozionante vedere se qualche maestro avrebbe vinto lunghe gare con grandi salite senza ormeggio. Ora tutti gli esseri umani guidano così.

Quest’inverno, viene presa la fase successiva nel circo lontano.

Ora anche sciatrici come Britta Johansson Norgren e Ida Doll stanno ottenendo successo in gare con più metri di altezza.

Thomas Wasberg è stato coinvolto negli anni '80 quando lo sci classico era davvero minacciato.

Thomas Wasberg è stato coinvolto negli anni ’80 quando lo sci classico era davvero minacciato.

Foto: Roger Tilberg / TT

Probabilmente il miglior sciatore di tutti i tempi Marit Bjørgen ha recentemente parlato del suo secondo posto al Vasaloppet 2021 su Expressen e della stagione invernale delle gare di lunga distanza. Si comincia con l’italiana Marcelona il prossimo fine settimana.

– Mi sento molto bene in termini di abilità, ma è accatastamento … gli attuali sciatori giocano solo da molti anni. In termini di status, sono pessimo con i migliori. Bjர்கrgen ha detto che è importante avere abbastanza ore di calze e allenarsi completamente lì.

Tutti quelli che sanno qualcosa di Maurice Bjorgon si sono resi conto che si è allenato abbastanza per batterli ancora più duramente quest’inverno.

Negli anni ’80 Lo sci classico era davvero intimidatorio.

Gli sciatori hanno messo uno degli sci in pista e hanno iniziato a sparare. Coloro che sono rimasti sui binari non hanno potuto continuare.

È diventata una soluzione a due stili. Alcune gare erano pattinate, altre erano classiche e alcune avevano entrambi gli stili.

Thomas Wasberg era all’epoca e crede che l’unica categoria che si può vedere ora sia quella che salverà il classico gioco dello sci. Ai Mondiali e ai Campionati fai solo lunghe discese e vai per lo sci classico “normale”.

– Sì, penso che lo sarà, dice Wasberg.

Ma allo stesso tempo, nella mia intervista, Wasberg ha affermato che il modo in cui i ciclisti di lunga distanza lottano per il successo è lo sviluppo.

E lo sci, dopotutto, è una questione Vai il più veloce possibile dall’inizio alla fine.

Alex de Bolteron ha fatto proprio questo nel miglio di Doblach nel Tour de Sky 2015.

È una questione di successo?

Primo giocatore a vincere una gara classica ai Mondiali senza un forte forte. Così i concorrenti erano sconvolti. Credevano che lui e gli altri che guidavano sui lati lucidi stessero slittando non solo in alcune parti della pista.

Da allora, un uomo simile a un pesce come Wagart Ulwang ha detto che Fiz dovrà decidere se continuare con lo sci classico, mentre un altro, Jerk Kapol, ha detto che presto sarà freestyle.

Jens Burman vuole pattinare in una corsa lunga.

Jens Burman vuole pattinare in una corsa lunga.

Foto: Johanna Lundberg / Bildbiren

Allo stesso tempo c’è lo stile classico Fiz è immagazzinato nelle competizioni, come i percorsi con pendenze ripide, che sono essenziali per il successo e le zone in cui non è consentito partecipare.

Quando parlo con gli sciatori della nazionale di oggi, non sanno quanto durerà lo sci classico e sono d’accordo con Darkney Mogren. Se vuoi fare scorta, puoi pattinare bene.

Jens Burman cambia pista in modo che il suo sorriso si diffonda sulla connessione dati dalle Alpi italiane, dove la squadra si carica per le Olimpiadi.

Pensa che gli organizzatori di Sky Classic dovrebbero essere elogiati per avere una buona variazione nella lunghezza e nel profilo dei corsi, e dice:

– Se la Long Distance Racing Cup avesse iniziato ad ospitare alcune gare di skate sarebbe stato molto più interessante. Voglio dire, la gara di skate di 70 miglia, è davvero salsa e patate.

READ  Northuk e de Fabiani coinvolti nell'incidente