TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il presidente iraniano e il suo ministro degli Esteri sono morti in un incidente in elicottero

Il presidente iraniano e il suo ministro degli Esteri sono morti in un incidente in elicottero

L'esatto svolgimento dell'incidente non è ancora chiaro. Inizialmente, i media iraniani avevano riferito che l'elicottero aveva effettuato un “atterraggio d'emergenza” e che due delle persone a bordo sarebbero state successivamente in contatto con i servizi di emergenza. In serata era arrivata la notizia che i soccorritori avevano trovato l'elicottero, ma la notizia è stata subito smentita.

Quando l'oscurità è scesa e la temperatura è scesa sotto lo zero, circa 70 diverse squadre di soccorso hanno lavorato nella zona. D'altro canto, la televisione iraniana trasmette preghiere per il presidente invece dei programmi regolari, dicono i rapporti Reuters.

Domenica sera tardi, il governo ha tenuto una riunione di crisi a Teheran, guidata dal vicepresidente Mohammad Mokhber.

L'elicottero è stato ritrovato lunedì notte in una zona montuosa. Lunedì scorso, i media statali iraniani hanno riferito che il presidente e il ministro degli Esteri erano morti nell'incidente in elicottero.

Volò in una fitta nebbia

L'elicottero è scomparso intorno alle tre del pomeriggio in una zona montuosa al confine con l'Azerbaigian durante un volo in mezzo a una fitta nebbia e una forte pioggia.

Oltre al presidente e al ministro degli Esteri era presente anche il governatore locale. A bordo si trovavano anche un imam, due guardie del corpo e tre membri dell'equipaggio, per un totale di nove persone, secondo la Guardia rivoluzionaria. CNN.

L'agenzia di stampa ha riferito che la cerimonia era in viaggio verso la città di Tabriz dopo l'inaugurazione della diga sul confine del fiume Aras, evento al quale ha partecipato anche il presidente dell'Azerbaigian Ilham Aliyev. Tasneem.

Viene descritto come il protetto di Khamenei

Ebrahim Raisi, 63 anni, era noto per seguire una linea dura e conservatrice, ed è stato descritto come un discepolo e potenziale erede del leader religioso supremo del paese, l'Ayatollah Ali Khamenei.

READ  Annuncio russo: maggiore cooperazione con la Corea del Nord

Domenica Khamenei ha detto che stava pregando per la sicurezza di Raisi e che “non cambierà nulla negli affari dello Stato iraniano”.

L'elicottero Bell 212 del presidente decolla dopo l'apertura della diga al confine con l'Azerbaigian. immagine: Ali Hamid Hadoust/AFP-IRNA