TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il manager permanente Mercedes si scusa con Hamilton: “Non abbastanza”

L’inizio della stagione di Formula 1 è altamente auspicabile per la Mercedes. Staple, che è stato una forza importante nel gioco negli ultimi anni, è terzo nel Campionato Costruttori, dietro il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton nel campionato piloti, dietro Ferrari e Red Bull.

– Ho calcolato, ovviamente. Non ci sono dubbi, ha detto Hamilton dopo essere arrivato 13° domenica a Imola, in Italia.

Dopo aver concluso, si è scusato con Toto Wolf, il responsabile permanente delle comunicazioni radio:

– Mi dispiace per quello che hai fatto oggi. So che non posso guidare una macchina. È una gara terribile.

Louis Hamilton non è affatto vicino a un posto chiave nel GB dell'Emilia-Romagna questo fine settimana.

Louis Hamilton non è affatto vicino a un posto chiave nel GB dell’Emilia-Romagna questo fine settimana.

Foto: Andrzej Isakovic / AFP

Ha sviluppato la razionalità Dopo la gara.

– Non siamo abbastanza per un campione del mondo, dobbiamo riparare la macchina.

Il motivo della cattiva partenza è che con le nuove regole la tua auto potrebbe non essere all’altezza di altri punti di riferimento.

– La vedi (l’auto) saltare in linea retta, e a volte mi chiedo come loro (Hamilton e il compagno di squadra George Russell) possano tenerla in carreggiata, dice Toto Wolf dopo la gara.

Dice anche che la responsabilità non è degli autisti.

– Dice che entrambi i conducenti fanno quello che possono ed esagerano con la macchina.

Scattata da George Russell Il quarto posto a Imola è stato sorprendente, grazie alla partenza perfetta che sia Carlos Science ha dovuto annullare sia Daniel Ricciardo ha avuto problemi dopo lo scontro.

– Quando si tratta di risultati, otteniamo il massimo da ciò che l’auto può gestire, dandoci la speranza di poter ottenere più punti se aggiorniamo l’auto, afferma Russell.

leggi di più:

Verstappen è superiore a Imola, pesante per la Ferrari

I requisiti ambientali e le auto che saltano hanno aperto la strada alla Ferrari

READ  Nuovi contadini e rinascita della campagna italiana