TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli economisti italiani commentano il pacchetto di stimolo: "I Paesi europei devono capire che l'Italia è a un bivio" esteri

Gli economisti italiani commentano il pacchetto di stimolo: “I Paesi europei devono capire che l’Italia è a un bivio” esteri

L’Italia riceve il più grande pacchetto di incentivi per il coronavirus nell’Unione europea, ma il Paese deve anche essere in grado di spiegare in modo credibile come vengono utilizzati i soldi. Bisogna soprattutto fare qualcosa contro la terribile burocrazia del Paese, dicono gli esperti a Yle Uutiset.

I due economisti italiani che hanno rilasciato a Il un’intervista via e-mail dicono che questo è un compito arduo per l’Italia.

I professori di economia Giacomo Calzolari e Andrea Mattozzi, che insegnano all’Istituto universitario europeo (IUE) di Firenze, affermano che il neo presidente del Consiglio Mario Draghi dovrebbe essere in grado di tirare fuori il Paese dall’impasse politica in pochi giorni.

– Calzolari e Mattozzi scrivono che il fallimento potrebbe significare Harakiri politico per il suo partito.

Nonostante la semplice nomina di Draghi abbia ridotto i dissidi fondamentali tra le parti, il rischio di rompere la tavolozza dei colori resta alto.

Il blocco di destra, composto dal populista La Liga, dall’estrema destra Fratelli d’Italia e Forza Italia guidata da Silvio Berlusconi, sta ancora pensando a come difendere Draghi.

– Draghi deve riuscire a creare e attuare un programma politico il più rapidamente possibile. I professori chiariscono, tra l’altro, che Pd, Liga e Movimento 5 Stelle hanno punti di vista molto diversi su ciò che dovrebbe avere la priorità.

Il successo è importante per l’intera Europa

Il successo di Draghi è importante, non solo per il futuro dell’Italia ma per l’intera Europa: se fallisce, la credibilità dell’intero pacchetto di rilancio crollerà. Il pacchetto è il tentativo più ambizioso di cooperazione economica dell’UE dopo la creazione della moneta unica, l’euro, a cavallo del millennio.

READ  Gravi danni ai vigneti in Europa dopo gravi ...

In Finlandia il Riksdag discuterà il pacchetto mercoledì pomeriggio. Il dibattito può essere seguito in diretta su Yle Arena a partire dalle 14:00..

L’UE deve sostenere la crescita economica dei suoi Stati membri in quantità senza precedenti. Il pacchetto da 750 miliardi di euro sarà destinato a misure di stimolo per gli Stati membri ea misure di sostegno della Banca centrale europea nel mercato monetario.

L’Italia ha avuto il record più alto nel pacchetto, circa 200 miliardi di euro. In termini di PIL, il Paese è ancora solo un “beneficiario intermedio”. La maggior parte degli aiuti, in relazione alle dimensioni dell’economia, viene data alla Croazia.

Entro la fine di aprile l’Italia presenterà il suo piano per l’utilizzo del sostegno dell’UE, che sarà approvato dalla Commissione. Se l’Italia non riuscirà a introdurre progetti economici credibili, lo Stato non riceverà sostegno al primo rientro.

Draghi ha un enorme lavoro per trovare modi di lavorare per accelerare l’economia. Deve attuare riforme politicamente difficili, per esempio, la magistratura e l’economia, che di fatto non sono cresciute affatto in 20 anni.


Mario Draghi, ex presidente della Banca centrale europea e oggi presidente del Consiglio italiano.
L’ex capo della Banca centrale europea, Mario Draghi, sta cercando di risolvere la crisi di governo in Italia.
Foto: EPA-EFE / ROBERTO MONALDO
Mario Draghi

Rispetto ad altri paesi dell’UE, l’Italia non ha finora utilizzato il sostegno dell’UE. Il motivo principale è la massiccia burocrazia. Quindi Draghi deve rivelarlo rapidamente se l’Italia vuole utilizzare efficacemente gli aiuti dell’UE.

Da decenni l’Italia ha un disperato bisogno di riforme. Rendere più efficiente la pubblica amministrazione è una priorità assoluta, secondo il mandato di Calzolari e Matuzzi.

READ  Sarah Sjöström ha perso 5 milioni di entrate nell'anno della pandemia 2020

La fine della spirale discendente in Italia?

I professori di economia dell’EUI sono profondamente preoccupati per le prospettive future del loro paese.

L’Italia è a un bivio ei paesi d’Europa devono capirlo, dicono.

Secondo loro sarebbe un disastro se Draghi restasse al potere solo per poco tempo. D’altra parte, se è in grado di creare un programma e si impegna a gestirlo con l’Unione europea, le prospettive potrebbero essere più luminose.

– Se sopravvive e riesce a portare a termine almeno una parte del suo programma, l’Italia potrebbe presto apparire molto diversa e la spirale discendente si interromperà, come suppongono i professori.

Il mercato ha comunque accolto Draghi con entusiasmo. Dalla sua nomina, il differenziale del tasso di interesse sul debito pubblico decennale dell’Italia con la Germania è stato inferiore a quello che è stato in più di cinque anni.

Il testo è una traduzione di un articolo di Yale Utesit Economisti italiani sul rilancio Ue di Yle: “I Paesi europei devono capire che l’Italia è a un bivio”Scritto da Anna Karismo e Jussi Hanhevara.

Tradotto da Michael Schulman.