TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli analisti hanno espresso il loro sostegno alla creazione da parte di Volvo di uno stabilimento di batterie a Maristad

Il gigante automobilistico Volvo sta investendo in un impianto di batterie a Maristad. L’obiettivo è produrre su larga scala nel 2030, ma la produzione dovrebbe iniziare prima su scala ridotta.

L’investimento è previsto. È un investimento importante per una produzione a prova di futuro, che assicura il futuro in termini sia di tecnologia che di produzione, afferma Matthias Holmberg, analista azionario presso DNB, Den Norske Bank.

Magnus Behm, analista azionario di Pareto Securities, ritiene che l’investimento nell’impianto di batterie sia in linea con la strategia di Volvo.

– È positivo. Volvo è già in prima linea nella transizione dai combustibili fossili. Magnus Beam afferma che l’investimento in Maristad è la prova che il gruppo si sta spostando dalle parole ai fatti.

Volvo ha già un leggero vantaggio sui suoi concorrenti e una quota di mercato maggiore quando si tratta di veicoli elettrici pesanti. L’elettricità nel caso dei camion non è ancora legata a grandi numeri, ma la produzione è in forte crescita e può crescere in modo significativo. Volvo ne trarrà vantaggio, continua Magnus Behm.

L'impianto è destinato a grandi quantità di celle di batterie e richiede anche acqua, quindi Maristad, data la sua vicinanza sia a Vänern che alle vie di trasporto come la E20, è stata fondamentale, afferma Claes Eliasson, direttore stampa di Volvo.

L’impianto è destinato a grandi quantità di celle di batterie e richiede anche acqua, quindi Maristad, data la sua vicinanza sia a Vänern che alle vie di trasporto come la E20, è stata fondamentale, afferma Claes Eliasson, direttore stampa di Volvo.

Foto: Volvo

Volvo a lungo raggio È tempo di cercare luoghi in cui costruire la propria fabbrica di batterie. Volvo ha quasi cento anni di storia industriale a Scaraborg. In passato, si diceva che Skövde avrebbe preso una quota dell’investimento nell’impianto di batterie che la società di autovetture Volvo intende realizzare. Oggi Skövde è stata costretta ad abbandonare una seconda volta, questa volta dalla vicina Mariestad.

– Per prima cosa abbiamo guardato al mondo, ma ci siamo resi conto che la produzione deve avere accesso all’energia priva di fossili, il che parla per la Svezia. L’impianto è destinato a grandi quantità di celle di batterie e richiede anche acqua, quindi Maristad, data la sua vicinanza sia a Vänern che alle vie di trasporto come la E20, è stata fondamentale, afferma Claes Eliasson, direttore stampa di Volvo.

L’entità dell’investimento di 1 miliardo di dollari in Maristad rimane poco chiara, ma il Gruppo Volvo è anche aperto a partnership industriali per costruire lo stabilimento.

– Non abbiamo ancora il permesso, quindi è troppo presto per dire quanto sarà l’investimento di Volvo. Dopotutto, il progetto deve essere testato dalle autorità competenti e sottoposto a audit ambientale. Su un progetto di questa portata, siamo ovviamente aperti a collaborazioni, afferma Claes Eliasson.

Volvo ha un bilancio solido e un buon flusso di cassa, quindi anche se l’investimento nello stabilimento di Maristad è certamente significativo, Volvo può gestire un tale investimento, afferma Matthias Holmberg, analista aziendale di DNB.

Leggi di più:

Volvo costruisce una fabbrica di batterie svedese

Northvolt riceve 1,1 miliardi di dollari

Fatto oggi: Göteborg acquisisce una nuova fabbrica di batterie

READ  "La NATO riguarda se vogliamo essere parte di una futura guerra mondiale"