TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Fronte di estrema destra: le dita al potere in Italia

Il 25 settembre l’Italia terrà le elezioni e nominerà il nuovo governo del Paese dopo le dimissioni dell’attuale Presidente del Consiglio Mario Draghi.

I recenti sondaggi mostrano che il partito nazionalista di destra Fratelli d’Italia sta guadagnando sempre più popolarità tra il pubblico, e ci sono molti segnali che potrebbe essere il governo di coalizione di destra, populista e nazionalista a governare il paese questo autunno. .

Se è così, la coalizione Fratelli d’Italia (Fratelli d’Italia) della Lega populista di destra e Forza Italia liberale di destra, che governa il Paese, potrebbe formare un governo questo autunno.

Il governo italiano è attualmente governato da un governo di coalizione con Mario Draghi come primo ministro, che non appartiene a un partito.

La coalizione di governo comprende i partiti Lega, Movimento Cinque Stelle, Partito Democratico, Forza Italia, Italia Viva e il gruppo di sinistra Articolo Uno.

Una grave crisi del governo ha portato il governo a diventare il terzo governo del paese in tre anni ad entrare in carica.

I fratelli d’Italia, guidati da Giorgia Meloni, sono al primo posto con quasi il 24 per cento in un recente sondaggio. Il Partito Democratico (PD) è dietro con il 22 per cento, seguito dalla Liga con il 14 per cento.

Attualmente, il Movimento Cinque Stelle (MS5) dovrebbe ottenere l’11 per cento dei voti e Forza Italia il 7 per cento.

Il sondaggio suggerisce che il PD potrebbe essere costretto ad allearsi con il M5S.

Fonte: Custode, Francia24

I Fratelli d’Italia è stata fondata dai resti del Movimento Sociale Italiano (MSI), un partito postfascista fondato da sostenitori del Partito Nazionale Fascista di Mussolini.

READ  Milan "rapina" allo stop - Bioli: "L'arbitro non è il migliore in campo"

Per il programma del partito, il focus è sulla famiglia e sull’identità nazionale. Secondo Anders Bergmann, autore ed esperto di estremismo italiano di sinistra e di destra, i Fratelli d’Italia, guidati dalla leader del partito Giorgia Meloni, evocheranno echi degli ex partiti di ispirazione fascista a cui sono associati.

– Vogliono ricreare l’immagine dell’Italia come nazione culturale, dice Anders Bergman.

– Apprezzano le forze dell’ordine e i militari e vogliono rafforzare l’assistenza agli anziani e ai bambini. Non vogliono che le persone con famiglie straniere diventino cittadini italiani e vogliono che l’Italia sia orgogliosa della sua storia e rafforzi l'”identità italiana”.

Il leader del partito ha stretti legami con i leader populisti di destra

Se Giorgia Meloni viene eletta primo ministro donna in Italia, si dice che abbia buoni legami con il partito spagnolo di estrema destra Vox, l’Assemblea nazionale di estrema destra francese, il presidente ungherese Viktor Orbán e gli Stati Uniti Donald Trump.

Anders Bergman ritiene che ciò rischi di portare i venti di estrema destra e le politiche fasciste verso l’Europa.

– L’Italia è sempre stata il Paese che porta le tue idee in Europa. Cominciò già negli anni ’20 quando Mussolini salì al potere, dove il fascismo sarebbe stato compagno del nazismo.

– Lo sciovinismo culturale a cui apri la strada. L’Italia deve svolgere un ruolo importante ed essere un pilastro in Europa che mantiene la civiltà europea. Ad esempio, vogliono difendere l’Europa dal movimento LGBTQ e dall’immigrazione. Essendo una delle più grandi economie, interessa l’intera Europa.

Rischio di problemi finanziari

L’Italia ha un enorme debito nazionale e deve affrontare enormi sfide in futuro. Attualmente stanno attuando un importante programma di ristrutturazione che ha ricevuto miliardi dall’Unione Europea e, come molti paesi europei, stanno affrontando il problema di diventare meno dipendenti dal gas russo.

READ  Inaugurato anche l'albero di Natale di San Pietro. Papa: il Natale non riguarda i consumatori

– Ci sono molti che sono molto preoccupati per la crescita in Italia considerando che ha un grande deficit di bilancio. Il debito pubblico era già enorme quando arrivò Mario Draghi, dice Anders Bergman.

Secondo Anders Bergman, l’Italia rischia di entrare in una crisi economica in autunno.

– Le normali famiglie italiane con figli possono temere di non riuscire a stare al passo con l’economia di centrodestra. Nel peggiore dei casi, potremmo vedere gli stessi problemi in Grecia, dice e continua:

– Se un leader del partito post-fascista diventa primo ministro, può influire negativamente sull’immagine del Paese e molti potrebbero anche prendere in considerazione l’idea di emigrare.

leggi di più: L’Italia tiene nuove elezioni a settembre

Vuoi saperne di più su come GP lavora con il giornalismo di qualità? Leggi il nostro Codice di Condotta Qui.