TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Per paese: i grandi incendi che sconvolgono l’Europa meridionale

Spagna

In Spagna continua la lotta contro diversi grandi incendi scoppiati nei giorni scorsi. Uno di loro imperversa nel comune di Lozacio, vicino al confine con il Portogallo. I funzionari hanno stimato che la scorsa settimana nella regione sono stati bruciati 300 chilometri quadrati, provocando due morti. Domenica sera, i media locali hanno riferito che ai residenti è stato dato ordine di evacuazione dopo che le fiamme hanno ricominciato ad avvicinarsi a Losaccio e ai villaggi vicini.

Più a nord, nella provincia di Burgos, domenica pomeriggio è scoppiato un altro incendio. Più tardi in serata, l’agenzia di stampa spagnola EFE ha riferito che le fiamme avevano raggiunto il villaggio di Santo Domingo de Silos e che 500 residenti erano stati evacuati. Lo sviluppo ha sollevato preoccupazioni sul fatto che il famoso monastero benedettino del villaggio sarebbe stato danneggiato, ma lunedì i media locali hanno riferito che il monastero era sfuggito all’incendio.

L’isola turistica spagnola di Tenerife è stata pesantemente colpita da incendi da giovedì scorso. La sua area è stimata in 27 chilometri quadrati e le autorità sono in allerta temendo un’ulteriore diffusione.

Italia

In Italia i vigili del fuoco sono ancora a pieno regime dopo la recente ondata di caldo. Nel fine settimana è stata particolarmente colpita la regione Umbria al centro del Paese. Solo domenica, i media locali hanno riferito di nove incendi simultanei nell’area.

In molti luoghi, il terreno difficile ha ostacolato gli sforzi di estinzione, ma gli sforzi degli aerei antincendio che hanno lanciato bombe d’acqua sono stati in grado di separare l’incendio dai villaggi e dalle città vicine, scrive l’agenzia di stampa italiana ANSA.

READ  La nuova domanda spacca la nazionale: Jonah Sandling ed Emma Ripom vanno da soli

Grecia

Aumentano gli incendi in Grecia. Negli ultimi tre giorni, più di 140 incendi boschivi sono scoppiati in tutto il paese, secondo un portavoce dei vigili del fuoco greci.

La maggior parte dell’attenzione è ora sull’isola di Lesbo, dove un incendio ha bruciato circa 20 chilometri quadrati da sabato mattina. Il quotidiano greco Kathimerini riferisce che gli ordini di evacuazione emessi durante il fine settimana sono stati estesi lunedì ad altri due villaggi.

Un altro incendio sta bruciando nella penisola del Peloponneso vicino all’antica Olimpia. Domenica diverse città della regione sono state evacuate, ma lunedì la situazione sembrava più rosea. I vigili del fuoco continuano a lavorare per tenere sotto controllo l’incendio, ma il rischio di propagazione non è più grande, scrive il giornale.

La Grecia ha chiesto in precedenza aiuto internazionale per combattere gli incendi durante l’estate e sono in corso rinforzi. Ad agosto, tra gli altri, un gruppo di 50 vigili del fuoco finlandesi si recherà in Grecia per aiutare con i lavori.

– Gli incendi sono completamente diversi da quelli a cui siamo abituati qui e il calore del fuoco può essere stressante e sicuramente difficile, afferma il direttore dei soccorsi Peter Johansen. Hufvudstadsbladet.

Impatto del caldo estremo nel mondo