TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Foton Berisha di Hammarby dopo l’esordio: “Non succede in Norvegia”

Foton Berisha ha segnato i suoi primi minuti con Hammarby.

Ma non è stato un inizio piacevole per il record.

– Ci si sente male, dice.

Vtun Berisha ha segnato un gol nel norvegese Viking, costringendo Hammarby a pagare 20 milioni di corone per l’attaccante norvegese.

Contro il Varnamo, Berisha salta al 72′, meno di cinque minuti dopo lo fa Marco Antonson 1-0.

Naher Bassora pareggia su calcio di rigore, ma è Antonson a diventare il campione dopo essersi stabilizzato nei tempi di recupero.

– È stato bello giocare di nuovo a calcio. Non gioco da più di un mese, quindi è stato bello sentire la scommessa andare bene ed essere coinvolto per la prima volta. Ma quando perdi ti senti una merda, almeno dopo una partita che avresti dovuto vincere, dice Berisha.

Quando puoi iniziare la partita?

– Vedremo la prossima settimana. Ne parleremo con l’équipe medica. Ma comunque, sembrava buono, nessun problema questa settimana, quindi passo dopo passo.

Vton Berisha.

“certa pressione”

Nonostante la sconfitta, Berisha è rimasta colpita dal supporto alla Tele2 Arena.

– È qualcosa di diverso dalla Norvegia, quindi è stato divertente. C’è molta più pressione, molta più atmosfera, molte più persone sugli spalti. Quanti erano oggi?

22000.

– Sì, questo non accade in Norvegia, dice Berisha, che crede che la Norvegia abbia qualcosa da imparare dalla Svezia sulla cultura del supporto.

– Da quello che ho visto ad Hammarby, l’hanno capito al cento per cento. So che anche un paio di altre squadre stanno andando bene. Ho parlato un po’ con Pavle (Vagic) e ha detto che è molto diverso qui in Svezia che in Norvegia.

READ  I 9 migliori film dei fratelli Marx

Ti senti sotto pressione quando hai firmato con molti milioni?

– Tutti e due. Ho messo più pressione su me stesso. Ma ovviamente c’è una certa pressione quando vieni prelevato per… beh, un po’ di soldi… ma è principalmente la pressione che metto su me stesso. Non sono venuto qui per giocare, quindi farò tutto il possibile per dare e aiutare la squadra.

Hammarby, che aveva tre vittorie consecutive prima dell’incontro, è ora quarto nell’Allsvenskan ma ha solo tre punti per Djurgården.

Berisha crede che la Norvegia abbia qualcosa da imparare dalla Svezia sulla cultura dello stare in piedi.