TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Focolai di batteri enterococchi multiresistenti negli ospedali della contea di Kalmar

Il VRE è un batterio intestinale trasmesso attraverso comuni superfici di contatto, come maniglie e rubinetti nei servizi igienici. Pertanto, i pazienti ricoverati negli ospedali di Västervik e Kalmar durante il periodo corrente riceveranno un kit per la raccolta dei campioni. Sono circa un centinaio le persone colpite.

– Per coloro che sono stati infettati, non è particolarmente pericoloso e raramente ti ammali. Il novantacinque per cento non ne sente nulla. Ma il problema è che ci sono sempre pazienti vulnerabili con un sistema immunitario compromesso ed è difficile trovare buoni antibiotici, afferma Per-Åke Jarnheimer.

Una volta rilevato un VRE in un paziente, è necessario impiantare un nuovo ciclo di antibiotici e ciò può richiedere fino a due giorni.

– Non ci sono dischi, dice Per-Åke Jarnheimer.

grande esplosione

La maggior parte dei casi è stata rilevata all’ospedale di Västervik, ma dopo che l’infezione è stata rintracciata, i casi sono stati confermati anche all’ospedale distrettuale di Kalmar. Pertanto, l’entità dell’epidemia potrebbe essere maggiore rispetto ai casi noti.

– Questo non è un bene. Il peggio che potrebbe succedere è che ci sarà un contagio grande e diffuso, e non vogliamo che nessuno si ammali. Una parte significativa degli antibiotici non morde i batteri. Questo è più comune in altre parti del mondo, ma non in Svezia, afferma Anna Michalson, direttore medico del Västervik Hospital.

Sospettiamo che potrebbe essere un focolaio più grande, perché non ti ammali. Ci sarà una diffusione silenziosa dell’infezione ed è difficile sapere come andrà a finire. Non devi pensare “Oh mio Dio” ora sto per ammalarmi e non devi preoccuparti, dice Per-Åke Jarnheimer.

READ  I ricercatori potrebbero aver trovato un nuovo biomarcatore per il covid-19