TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Estensione della protezione dell'UE per i rifugiati ucraini

Estensione della protezione dell’UE per i rifugiati ucraini

A marzo, gli Stati membri hanno votato Attivare le direttive UE sullo spostamento di massa Perché tutti sono fuggiti dall’Ucraina dalla guerra di aggressione della Russia. Attualmente, 4,2 milioni di ucraini sono coperti da protezione.

Lunedì, il commissario europeo per la migrazione Ylva Johansson ha annunciato un’estensione della protezione per un altro anno.

La direttiva sulla protezione temporanea proseguirà almeno fino a marzo 2024. [Måndagsmorgonens ryska attacker mot civila i Ukraina] Ylva Johansson spiega che è importante continuare ad accogliere coloro che hanno bisogno di fuggire nell’Unione europea.

Tale decisione sulla proroga non è soggetta al voto degli Stati membri.

Significa guidare l’esodo di massa Che agli ucraini e ad altri con status di rifugiato o protezione simile nel paese in fuga dalla guerra in Ucraina sia concesso il diritto di rimanere nei paesi dell’UE senza dover chiedere asilo. Hanno inoltre diritto alla casa, al lavoro, alle prestazioni sociali e all’assistenza sanitaria. Anche i bambini hanno diritto all’istruzione.

Allo stesso tempo, Johansson ha annunciato che gli ucraini che scelgono di tornare a casa non hanno bisogno di cancellare la loro registrazione di protezione se sono nuovamente costretti a fuggire nell’UE.

Progetto pilota per ulteriori lavori

Lunedì la Commissione ha anche lanciato un progetto pilota che coinvolge cinque paesi dell’UE – Finlandia, Polonia, Lituania, Spagna e Croazia – con l’obiettivo di coinvolgere più ucraini.

Sappiamo per esperienza che imparare una lingua e trovare un lavoro è il modo migliore per integrarsi in un nuovo paese. lo speriamo [detta pilotprojekt] Accelererà il processo per ottenere un lavoro nell’UE, ha affermato il commissario europeo per il mercato del lavoro Nicholas Schmidt, il quale ha osservato che molti settori nell’UE oggi sono a corto di manodopera.

READ  Scania settentrionale | La carenza di semiconduttori porterà a prezzi più alti

Nel progetto pilota, le persone in cerca di lavoro ucraine possono registrarsi nell'”Unione europea: pool di talenti” nell’ambito della rete europea delle agenzie per l’impiego, EURES, dove oltre 4.000 datori di lavoro verificati pubblicizzano più di tre milioni di posti di lavoro. Gli ucraini dovrebbero inoltre ricevere sostegno per il riconoscimento delle loro qualifiche professionali nell’Unione europea.