TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Economia: aumenti che colpiscono sempre più cattivi

Economia: aumenti che colpiscono sempre più cattivi

Economia: oggi diverse banche hanno alzato i tassi di interesse

Una dopo l’altra, le banche svedesi hanno alzato negli ultimi giorni i tassi dei mutui, e oggi ci sono stati ulteriori rialzi.

In primo luogo, al mattino Handelsbanken ha indicato un aumento dei mutui, e nel pomeriggio Länsförsäkringar ha seguito l’esempio.

La corsa ai mutui è iniziata dopo che Riksbank ha annunciato il suo ultimo aumento del tasso di interesse chiave, di un punto percentuale all’1,75%. La prima a prorogare i mutui è stata la SBAB.

Sul suo sito web, il capo economista Robert Puig spiega il motivo degli aumenti:

Globalizzazione significa che i mercati dei capitali dei paesi sono strettamente collegati. Sebbene i tassi di interesse possano differire tra i diversi paesi, i tassi di interesse tendono a muoversi nella stessa direzione.

preoccupazione globale

Aggiunge:

– Il forte aumento dei tassi di interesse dei mutui in primavera con durate fisse più lunghe è stato proprio dovuto al forte aumento dei tassi di interesse sui mercati globali a seguito delle aspettative di un’inflazione più elevata in tutto il mondo.

Gli altri due giganti bancari, Swedbank e SEB, non hanno tardato a seguirne l’esempio. Arturo Arques, un esperto di Swedbank, evidenzia anche i tempi difficili che si prospettano per i titolari di mutui:

La situazione finanziaria è incerta

– Finché la guerra in Ucraina continua, dobbiamo essere preparati al perdurare di una situazione economica incerta. L’inflazione influisce allo stesso modo sui tassi di interesse e sui costi operativi, ma anche i costi della benzina e del cibo sono aumentati e sta colpendo l’economia immobiliare per molte persone in questo momento. Prevediamo che l’inflazione continui a salire, possibilmente raggiungendo un picco del 10% prima di scendere nuovamente.

READ  La nuova fidanzata di Elon Musk: Natasha Bassett

Fai attenzione prima di cambiare banca

Uno o due potrebbero considerare di cambiare banca per ottenere un tasso di interesse inferiore. Non è così semplice. Eva Lundstrom della Consumer Banking and Financial Services Agency riconosce che il passaggio in sé è semplice, ma vede due problemi quando le banche si superano in astuzia a vicenda:

– Prima di tutto, bisogna porsi la domanda: stiamo discutendo dello sconto o del tasso di interesse adesso? Se la banca dice che stiamo parlando del tasso di sconto, allora questo è chiaro ed evidente. Se la banca dice che stiamo parlando di un certo tasso di interesse qui, assicurati di scriverlo, dillo a DN.

L’altro, aggiunge, è la compensazione differenziale nel tasso di interesse, che è impossibile negoziare.

Fotografia: a. Tissen

Testo: Editori