TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ecco come il tuo cervello ti inganna nell’ansia della pensione pension

Ecco come il tuo cervello ti inganna nell’ansia della pensione pension

Pensione: remota e fastidiosa, ma spaventosamente bassa rispetto allo stipendio. Coloro che sono di mezza età con la busta arancione in mano possono facilmente provare disagio lungo la colonna vertebrale. Ma la maggior parte delle persone non ha bisogno di sentirsi in questo modo, secondo l’Elections Center Collectum, che è responsabile delle elezioni pensionistiche per i dipendenti.

Il loro ultimo rapporto mostra che un padre di due figli di 40 anni ha quasi 10.000 corone svedesi in più di spese mensili rispetto a un pensionato di 66 anni. Ciò riguarda principalmente i costi dei bambini, ma riguarda anche le spese inferiori per cose come l’alloggio, il cibo e i prestiti studenteschi pagati.

Vogliamo rendere la discussione più accurata. Tutti sono d’accordo sul fatto che la pensione è più bassa, così come le spese, afferma Thomas Carlson, esperto di pensioni presso Collectum.

buona economia

Certo, ci sono molti che hanno difficoltà a vivere con la pensione, ma questo non vale per la maggioranza, spiega.

– La nostra indagine ha mostrato che otto pensionati su dieci ritengono che la loro situazione finanziaria sia buona.

Pertanto, Collectum vuole essere educato nella discussione sui pensionati poveri in modo da non causare inutilmente ansia e concentrarsi invece sulle questioni giuste. Thomas Carlson crede che, come i pensionati poveri che hanno redditi molto bassi e ora hanno difficoltà a gestire le loro pensioni, e quelli che ora hanno 25 anni, avranno tassi di indennizzo molto bassi quando andranno in pensione tra 40-50 anni.

Ma non importa quanto siano coinvolti i livelli pensionistici, sentiremo comunque la differenza come una perdita rispetto allo stipendio, spiega Richard Wallond, professore di economia alla Stockholm School of Economics, che si è concentrato sui media e sulla psicologia economica. .

READ  Victorious Shooter: “È incredibilmente bello”

Per molti la pensione è lontana e non ci pensiamo molto. È anche difficile farci risparmiare per la pensione. Quando abbiamo uno stipendio, dice Richard Wallond, ci abituiamo a quel livello di stipendio.

odio perdere

Spiega che il concetto di perdita significa che odiamo perdere più di quanto ci rallegriamo di vincere. Dieci corone perse equivalgono a più di dieci corone vinte.

Anche il nostro cervello è modellato in modo da avere diversi calcoli mentali, spiega, spiegando che paghiamo 60 SEK per una birra al pub, ma non pagheremo mai la stessa cifra per una birra al negozio. Lo stesso vale per salari e risparmi.

– Vediamo soldi in diversi conti. Lo stipendio a breve termine è più che un risparmio.

Quando guardiamo a quello che otteniamo in una pensione, vediamo solo la differenza rispetto allo stipendio, anche se siamo stati frugali e abbiamo messo da parte i soldi per la pensione e abbiamo un capitale di risparmio destinato a vivere, spiega.

– Quindi copia strike loss. Anche coloro che non hanno salvato sperimentano una versione perdente, ma in termini di ciò che avrebbero potuto salvare.

costi inferiori

Allo stesso tempo, la maggior parte delle persone effettivamente riceve costi fissi inferiori come pensionati. Potrebbe non essere necessario recarsi al lavoro, comprare il pranzo al lavoro o costosi abiti da lavoro. Potremmo aver pagato i nostri mutui o spostato in alloggi più economici.

– Non vedi quei soldi. Apprezziamo il reddito perso più del denaro che abbiamo risparmiato grazie alla riduzione dei costi.

La domanda è come possiamo evitare che il nostro cervello alimenti i nostri timori per la pensione, quando troppi pensionati sentono ancora di stare bene con i loro soldi.

READ  KTM presenta la GT-XR. Il più vicino possibile alle corse su strada.

– Sì, puoi fare un budget, almeno un mese, per vedere quali costi hai in termini di reddito quando lavori e vai in pensione. È un modo per capire i tuoi soldi. Ma è difficile. Anche io, che so molto bene come funziona la versione loss, lascia che la paghi, dice Richard Wallond.

La busta arancione può causare disagio. Galleria fotografica. Foto: Frederic Sandberg/TT

La perdita è maggiore della stessa quantità di profitto.  Galleria fotografica.

La perdita è maggiore della stessa quantità di profitto. Galleria fotografica. Foto: Frederic Sandberg/TT

Fatti: ricerca economica vincitrice del premio Nobel

Le teorie del rilascio delle perdite e i calcoli mentali hanno ricevuto due premi Nobel per l’economia, che in realtà è chiamato Premio svedese Riksbank per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel.

L’americano Richard Thaler ha ricevuto il premio nel 2017 per le sue ricerche in economia comportamentale, tra cui l’aritmetica mentale e la versione perdente.

Daniel Kahneman ha ricevuto il premio nel 2002, per le sue ricerche in economia comportamentale (ha studiato la versione della perdita con Amos Tversky, morto nel 1996).

Ma l’idea di una versione perdente è molto più antica. Già nel diciottesimo secolo, l’economista e filosofo scozzese Adam Smith rese popolare l’idea che valutiamo le perdite più dei profitti.

I ricercatori vincitori del premio Nobel hanno esaminato sperimentalmente le teorie.

Fonte: Accademia reale svedese delle scienze, Richard Wallond

Fatti: il rapporto di Collectum sui tagli ai costi

Un rapporto di Collectum mostra che un genitore di 40 anni con due figli guadagna 10.000 SEK in più di costi rispetto a un pensionato di 66 anni ogni mese. Il 40enne ha 4.500 corone svedesi per le spese dei figli, 607 corone svedesi per le rate dei prestiti studenteschi, 5.200 corone svedesi per le spese della casa e 2.810 corone svedesi per le spese alimentari. Il pensionato non sostiene i costi del prestito per bambini o studenti, il costo del cibo più basso e una tassa più bassa di 1.530 SEK per un pensionato medio di 66 anni.

Collectum si basava sui calcoli di Swedbank dei costi dei bambini, nonché sui loro calcoli dei costi del cibo. Collectum ha anche utilizzato i conti e le statistiche di Statistics Sweden per i costi e i moduli abitativi, le informazioni sulle tasse e sulla pensione media dell’Agenzia per le pensioni svedese e la mia pensione.

Fonte: Collectum