TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

dolore al petto? Cause comuni di dolore toracico

Il dolore toracico è uno dei motivi più comuni per cui le persone vanno al pronto soccorso, con circa un paziente su cinque.

Poiché può essere una questione urgente, è sempre importante che gli operatori sanitari escludano rapidamente malattie gravi. Questo viene fatto, tra l’altro, attraverso un elettrocardiogramma, esami del sangue e una serie di domande di controllo.

È importante che il paziente dica a se stesso come si sente. È facile mettere le parole in bocca a qualcuno, quindi può essere pericoloso, afferma Claes Heald, professore di cardiologia e dirigente medico presso l’University Hospital e l’Università di Uppsala.

Anche durante un infarto in corso, l’ECG può verificarsi normalmente, quindi vengono prelevati campioni di sangue per avere un quadro più chiaro.

– Se sospetti un’angina e soprattutto un infarto, di solito lo puoi vedere negli esami del sangue, stai cercando una sostanza chiamata troponina che sale durante un infarto. Se hai livelli normali di troponina, questo è un buon modo per escludere un infarto.

Cause comuni di dolore toracico

dei pazienti che si presentano al pronto soccorso hanno dolore toracico Circa il 45 per cento Malattie che possono essere correlate al cuore. Qui, angina e attacchi di cuore sono cause comuni e sono malattie che diventano sempre più comuni con l’età.

La descrizione dei sintomi è abbastanza simile, ma spesso più grave in caso di infarto. Il motivo è lo stesso. Klas Heald dice che le arterie coronarie del cuore si restringono o si bloccano completamente, e quindi c’è una mancanza di ossigeno nel muscolo cardiaco, che porta a dolore toracico.

Un battito cardiaco irregolare, dove la fibrillazione atriale è più comune, può portare a pressione o dolore al torace

Una diagnosi meno comune ma molto grave è una cosiddetta dissezione aortica, una condizione che colpisce l’arteria carotide. Il dolore, che è più intenso, è spesso più sulla schiena, tra le scapole. La condizione può causare la rottura dell’arteria carotide, che è una condizione pericolosa per la vita.

Un ulteriore 15 percento potrebbe essere collegato al sistema muscolo-scheletrico, che potrebbe essere qualsiasi cosa, dall’osteoporosi e lesioni da sovraccarico alle fratture costali.

– Se è correlato ai muscoli e alle ossa, troverai spesso la tenerezza localizzata da qualche parte, nel petto o nella schiena. Poi c’è molto da suggerire che non è il cuore.

Il restante 40 per cento è classificato come “altre cause sottostanti”. Questo include ansia e preoccupazione. In un attacco di panico, ad esempio, possono verificarsi molti sintomi simili a un attacco di cuore.

Anche lo stomaco può rimediare. Nel caso del reflusso, in cui il succo gastrico scorre nell’esofago, può essere sentito nel torace. Potrebbe essere difficile distinguere tra i sintomi cardiaci. Molte persone associano il petto al cuore, ma non deve esserlo.

pressione toracica? Sintomi da non ignorare

I sintomi gravi che non riconosci dovrebbero sempre essere presi sul serio. Soprattutto se non scompare dopo 15 minuti.

La pressione toracica o il dolore lieve e la pressione che non scompaiono sono esempi di segnali di pericolo.

Si rivolge maggiormente al cuore se il dolore è lancinante e diffuso e non a forma di punto. Se punti il ​​dito e dici “fa male”, probabilmente è qualcos’altro. Ma se ti metti tutta la mano sul petto e dici “qui”, puoi parlare di più del cuore.

Il dolore toracico che si diffonde alle braccia, al collo o alle mascelle è un classico sintomo di infarto.
Foto: persiane

I sintomi classici dell’angina e dell’infarto sono spesso centrali al torace e possono diffondersi, soprattutto al braccio sinistro, al collo e alle mascelle. Ma ci sono anche sintomi più misteriosi.

READ  I bambini vaccinano contemporaneamente agli adulti

Le donne possono avere problemi che non seguono il libro di testo e quindi i sintomi sono spesso interpretati male. Come vertigini, stanchezza e problemi di stomaco.

Dolore al petto con respirazione profonda?

Se si verifica dolore toracico associato alla respirazione profonda, è meno probabile che sia correlato al cuore.

Poi pensi ai polmoni, o agli alveoli, che circondano i polmoni. Potrebbe essere un’infezione o la direzione di una cisti polmonare.

Una condizione più grave che può essere collegata alla respirazione è una cosiddetta embolia polmonare, che è un coagulo di sangue nel polmone.

– È una malattia grave se non la identifichi. Puoi avere dolore al petto e spesso mancanza di respiro e respiro affannoso. Se hai questo tipo di sintomo, dovresti escludere un coagulo con una radiografia, dice Claes Heald.

È un’importante diagnosi differenziale che deve essere presa in considerazione.

Posso distinguere tra dolore toracico grave e innocuo?

Non tutti i dolori al petto sono gravi. Ma come per tante altre cose, spesso è meglio prendere la cassaforte prima di quella pericolosa. Soprattutto perché condizioni gravi possono causare sintomi diffusi e lievi.

Può essere difficile per i pazienti decidere da soli e talvolta può essere difficile anche per noi nel settore sanitario, afferma Claes Heald:

– Se hai sintomi gravi, dovresti assolutamente applicare senza indugio. Se è un infarto, è pericoloso se non cerchi aiuto per questo.

Un gruppo di pazienti a rischio sono diabetici, entrambi di tipo 1 e 2. L’aterosclerosi è una complicanza comune del diabete, aumentando ad esempio il rischio di infarto. La malattia può anche portare alla neuropatia, che altera la funzione nervosa e colpisce il senso di dolore di una persona.

Non sempre avvertono un forte dolore e possono facilmente interpretare erroneamente il dolore. C’è il rischio che tu prenda sul serio i tuoi sintomi.

Anche i lievi dolori acuti sono importanti da esaminare. Le indagini che confermano le malattie cardiache possono prevenire gravi complicazioni e migliorare la qualità della vita a lungo termine.

– Se hai avuto questi problemi per molto tempo, e non se hai avuto un forte dolore mezz’ora fa, allora ci sono meno prove che siano causati da malattie cardiache. Ma la demarcazione è sempre difficile.

È importante cercare assistenza al momento giusto

In caso di problemi cardiaci, il fattore tempo è importante. Se cerchi assistenza in anticipo, il rischio di sviluppare un muscolo cardiaco pericolosamente basso è ridotto.

Idealmente, dovresti venire per il trattamento entro un’ora. Purtroppo capita che i pazienti si sveglino di notte con l’insorgenza dei sintomi ma si riaddormentino. La mattina dopo, i sintomi non sono scomparsi e poi sono trascorse diverse ore con il rischio di lesioni muscolari significative.

Il tempo necessario per ottenere aiuto è importante per limitare i danni al muscolo cardiaco. Prima il trattamento, meno infarto.

In caso di un grave attacco cardiaco, la capacità di pompare il sangue si deteriora, con conseguente insufficienza cardiaca, una condizione che è sempre grave e richiede un trattamento speciale.

Alcune persone pensano di non voler essere una seccatura, quindi portano la bici al pronto soccorso. La gente ha appena avuto un infarto.