TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Deve essere pianificato in un modo completamente diverso”

Eric Umann ha scoperto a Kalmar dopo aver completato quattro Ironmen di avere il diabete di tipo 1. Ora, dopo un anno di malattia, completerà la sua quinta gara.

“Voglio ispirare gli altri che hanno avuto il diabete ad avere il coraggio di fare esercizio e vivere una vita attiva”, dice.

Eric con il cane

Eric con il caneFoto: Hada Autostom

fatti

Nome: Eric Uman

Età: 57 anni

Famiglia: moglie, due figli (17 e 19 anni) e due cani

In diretta: Kalmar

Fa: lavora presso l’Autorità sanitaria elettronica con problemi normativi

All’inizio dell’anno 2020/2021, Eric ha scoperto di avere il diabete. A quel tempo sciava in montagna con la sua famiglia.

– Ho fatto molta pipì ed avevo molta sete, ma pensavo di essere fuori e che non ci dovesse essere pericolo. Ma quando eravamo in macchina mentre tornavamo a casa dovevamo fermarci ogni due ore per poter correre nei boschi e fare pipì, e poi è stato semplicemente strano.

Quando la famiglia è tornata a casa a Kalmar e i problemi non sono cessati, ha chiamato il centro sanitario e gli è stato permesso di entrare per i campioni.

– Mio fratello ha il diabete da 25 anni, quindi non avevo idea di cosa potesse essere. Poi un venerdì, per il 18° compleanno di mia figlia, stavamo andando a mangiare fuori in un ristorante ea festeggiare e poi hanno chiamato dall’ospedale e hanno detto che dovevo venire. Poi ho avuto un aumento significativo dei valori di zucchero nel sangue. Ma non volevo dire niente e rovinare il compleanno di mia figlia, quindi siamo andati a mangiare fuori e poi sono andato al pronto soccorso il giorno dopo, dice.

Fatti: diabete

A lungo termine, la glicemia alta può danneggiare i vasi sanguigni del corpo, il che può portare, tra le altre cose, a problemi di vista, funzionalità renale compromessa e sensibilità ridotta ai piedi. Pertanto, è importante che una persona con diabete mantenga il livello di zucchero nel sangue il più alto possibile.

READ  La figlia di Yvonne è morta per un tumore al cervello e ora vuole aiutare gli altri

Al contrario, se il livello di zucchero nel sangue è troppo basso, una persona con diabete può sviluppare sensibilità all’insulina (glicemia alta), il che significa che il cervello non riceve abbastanza nutrienti. Ciò può essere dovuto a un pasto mancato o in ritardo, a una dose eccessiva di insulina o a un intenso esercizio fisico.

Per Eric, che è stato molto attivo per tutta la vita, è stato un cambiamento enorme.

– È stato uno shock, ora devi conviverci per il resto della tua vita.

All’inizio, c’era un equilibrio tra l’assunzione di troppa insulina e l’avere un basso livello di zucchero nel sangue, invece di assumere poca insulina e glicemia alta. Con l’aiuto di un’infermiera per il diabete, Eric è stato finalmente in grado di trovare la quantità di insulina che avrebbe funzionato per lui.

– Allora posso ricominciare a muovermi. Mi sentivo come se volessi tornare indietro e ricominciare ad allenarmi, come facevo prima di avere il diabete, quando quella era una parte così importante della mia vita. Poi ho provato prima a camminare e poi a fare jogging per un breve tratto, misurando costantemente l’aspetto del mio livello di zucchero nel sangue. Ho letto da qualche parte che devi fare il pieno di energia, quindi ho usato compresse di destrosio e ho pensato che dovevo prenderne una per ogni chilometro che ho corso. Poi ho notato che il mio livello di zucchero nel sangue è rimasto stabile.

Quanto hai fatto esercizio prima di avere il diabete?

– In passato mi sono allenato più volte alla settimana, correndo quattro maratone e una decina di maratone svedesi e classiche svedesi. Sono stato con il Kalmar RC e un altro club quando vivevamo a Stoccolma. Quindi ho sentito di voler continuare. Ma è stato un viaggio per imparare come funziona il mio corpo. Non devi dire che quello che sto facendo funziona per qualcun altro con il diabete, ma devi provare tu stesso. Ognuno dovrebbe cercare di trovare la propria strada.

READ  Il virus RS continua ad "assumersi la responsabilità"
Erik durante una giornata di allenamento con il Kalmar RC a Mörbylånga.

Erik durante una giornata di allenamento con il Kalmar RC a Mörbylånga.Foto: privato

E ora gareggerà in Iron Man per la prima volta con il diabete. In cosa è diverso da quando hai partecipato al concorso prima?

Devo pianificare diversamente quando mi alleno e non ho la stessa libertà di prima. Ad esempio, ho un piano alimentare e devo tenere costantemente traccia del livello in cui mi trovo. A volte è difficile sapere cosa sta succedendo, non sempre corrisponde esattamente all’orologio, ma influenza anche il proprio livello di stress. Anche ciò che hai mangiato ieri influisce su come ti senti oggi.

– Non posso dire che riuscirò a portare a termine la gara, ma è una sfida. L’obiettivo è implementarlo e poi puoi prenderlo da lì. Mi sento un po’ nervoso ma non mi sembra impossibile! Nuotare è ciò che sento di dover fare, nuotare più a lungo e cercare di misurare la mia glicemia a intervalli regolari. Devo capire come mangiare mentre nuoto, ci sono piccole bustine di soluzione di zucchero che puoi tenere nella tua muta. Quando corro e corro, di solito distribuiscono bevande sportive zuccherate, quindi non devo comunque assumere compresse di destrosio tutto il tempo.

Quali sono le tue aspettative?

– Completa la gara e divertiti. Non ho un obiettivo di tempo o altro, ma sarà come sarà. Dato che non l’ho mai fatto con il diabete, dovresti cancellare i tuoi vecchi tempi e ricominciare da capo per un po’.

Ci sono dei benefici nello sviluppare il diabete quando si tratta di esercizio?

Non si può dire che avere una malattia sia un vantaggio, ma con la tecnologia odierna è possibile misurare la glicemia durante l’attività. Il che significa che ho sempre il controllo della mia glicemia. Anche se corro, seguo per non rimanere senza. La cosa positiva del diabete è che è possibile avere una vita attiva. La cura del diabete è fantastica ed è stata molto utile, di supporto e incoraggia una vita attiva. Dicono che sia una buona idea fare esercizio a giorni alterni perché poi diventi più sensibile all’insulina, il che è positivo perché diventa come una qualche forma di farmaco. Se la mia glicemia sale troppo, posso fare una passeggiata con i cani mentre scende perché sono in movimento.

READ  Obesità addominale legata all'infiammazione nelle donne anziane

– Voglio motivare gli altri che hanno sofferto di diabete, o altre malattie simili, ad avere il coraggio di fare esercizio e condurre una vita attiva. Porta al benessere e diventi felice e fisicamente colpito. Far parte di un’associazione è anche motivante, fornisce contesto. Quindi non devi mantenere questo livello, puoi fare altre cose. Se vuoi un obiettivo, puoi iniziare con un Mini Tri o un’altra gara!

Foto: Hedda Ottestam

È così che Kalmarposten lavora con la stampa. Le informazioni pubblicate devono essere corrette e pertinenti. Ci sforziamo di procurarci in prima persona e di essere presenti ovunque ciò accada. Credibilità e imparzialità sono valori centrali nel nostro giornalismo giornalistico.