TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Anders Tegnell: la Svezia non si distingue in questa epidemia

Anders Tegnell: la Svezia non si distingue in questa epidemia

Durante l’autunno, la prevalenza dell’infezione è leggermente aumentata in Svezia. Ma non allo stesso ritmo di altri paesi europei.

L’epidemiologo dell’Agenzia per la salute pubblica Anders Tegnell ha descritto lo sviluppo nei nostri paesi vicini come “certamente preoccupante” e afferma Financial Times La Svezia si prepara ad aumentare il numero di nuovi casi e di persone che necessitano di cure ospedaliere.

Nel 2020, la Svezia era Nella metà inferiore della lista dei decessi in eccesso in Europa, ma Più alto di altri paesi nordici. In generale, le statistiche svedesi non sono diverse da quelle di altri paesi europei, afferma Anders Tegnell.

– Ora, a due anni dallo scoppio dell’epidemia, la Svezia non si distingue. Non siamo i migliori, ma sicuramente non siamo i peggiori.

Allo stesso tempo, dice, è difficile mettere gli stati uno contro l’altro. Il sovraffollamento e la vulnerabilità socioeconomica aumentano il rischio di infezione e quindi il rischio di morte in COVID-19. Lì, la Svezia è molto diversa, ad esempio, dalla Norvegia e dalla Finlandia, dice.

Il Covid-19 non tiene conto della storia o della lingua. La malattia riguarda lo stato socio-economico e le famiglie sovraffollate. La Svezia si distingue nel contesto nordico, ma non tanto nel contesto dell’Unione europea.

Nel secondo sub-report dell’Autorità Corona, un rapporto di 800 pagine pubblicato in ottobre, la commissione ha affermato che la Svezia in una fase iniziale ha scelto un percorso diverso rispetto a molti altri paesi, una strategia che si basava sulla propria responsabilità più di molti altri paesi. Paesi.

La commissione è stata fortemente criticata Contro le misure iniziali ha trovato sia tardi che inadeguate e ha descritto la prontezza svedese come “inesistente”. Una delle questioni più serie menzionate nella relazione era il fatto che la Svezia non era preparata a tal punto.

READ  La peggiore politica del lavoro dell'UE ha colpito duramente Stromstad

Matthias Karlsson, il leader del gruppo dei Democratici svedesi, ha dichiarato al Financial Times che Anders Tegnell come epidemiologo aveva completamente sbagliato la sua valutazione e che il verdetto contro di lui sarebbe stato troppo duro.

– Soprattutto nella fase iniziale dell’epidemia, c’erano molte misure che avrebbero fatto una grande differenza, dice.

Ma Anders Tegnell afferma che c’è ancora disaccordo su quali misure siano effettivamente efficaci contro la diffusione dell’infezione, oltre alla vaccinazione.

– E’ quello che stiamo ancora cercando di capire. Alcune azioni funzionano in alcuni punti, ma i modelli sono molto difficili da vedere.

Sarah Byfors, capo unità dell’Agenzia per la sanità pubblica, in precedenza aveva detto a DN che ci sono pensieri e idee su come la Svezia affronterà lo spaventoso aumento delle infezioni questo inverno, ma non ci sono ancora misure concrete.

Anders Tegnell conferma che le autorità Sta seguendo da vicino gli sviluppi e, tra le altre cose, si assicurerà dove l’infezione si diffonda il più rapidamente possibile lo scorso inverno quando verranno prese eventuali misure.

Allo stesso tempo, si interroga su come ricevere una chiusura significativa della società.

È necessario chiudere i ristoranti? chiudere i teatri? Dobbiamo dire alle persone di lavorare di nuovo da casa? Non credo che ci sarà più molta accettazione di chiusure così ampie.

Per saperne di più:

FHM: Anticipare un aumento della diffusione dell’infezione in inverno – nuove restrizioni

Qui il sindaco esce in strada per attirare la gente nella stanza delle vaccinazioni

Ingmar nevius: la resistenza ai vaccini nell’est è una minaccia per tutta l’Europa

READ  Vaccino Corona: ha conseguito un diploma in vaccinazioni in Russia e Cina