TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Agenzia alimentare svedese: fornisce un limite massimo per l’assunzione di vitamina D

Penso che in generale devi stare molto attento all’aggiunta di vitamine, minerali, ecc., dice Mats Palmer, endocrinologo senior specializzato in malattie che colpiscono il metabolismo del corpo.

Rischio di insufficienza renale

L’assunzione eccessiva di vitamina D nel peggiore dei casi può portare a insufficienza renale e l’assunzione eccessiva di iodio può aumentare la produzione di ormone tiroideo che può portare a palpitazioni e brividi.

A causa dei pericoli del consumo eccessivo, l’Agenzia alimentare svedese ora vuole fissare dei limiti. Secondo la proposta, che deve essere prima approvata dall’Unione Europea, il limite di vitamina D dovrebbe essere di 100 mcg al giorno e 200 mcg di iodio al giorno.

Chiunque assuma quantità molto elevate di vitamina D può essere gravemente colpito.

Quello che succede è che i reni non sono in grado di pulire il sangue e quindi i prodotti di scarto si accumulano nel sangue e, in casi estremi, questo può anche farti sentire peggio, dice Mats Palmer.

Pericoloso anche con troppa poca vitamina D

Ma mentre non è buono con troppa vitamina D, non è nemmeno così buono con troppo poca.

La carenza prolungata di vitamina D può causare rachitismo, “malattia inglese”, che appare come ossa molli e deformi, e osteomalacia e osteomalacia negli adulti.

Una grave carenza di vitamina D può causare convulsioni. Questo è insolito in Svezia. Ricerche recenti suggeriscono anche che bassi livelli di vitamina D possono essere importanti per l’insorgenza di altre malattie.

Nel sole!

Secondo l’Agenzia alimentare svedese, a giugno e luglio è sufficiente essere armati all’esterno per un quarto d’ora 2-3 volte a settimana per ottenere tutta la vitamina D di cui hai bisogno – per il resto dell’anno.

READ  Meno vaccinazioni nelle aree ad alto rischio - raddoppiate | Corona virus

Secondo l’Agenzia alimentare svedese, la stragrande maggioranza delle persone che assumono integratori di vitamina D non ne ha bisogno.

In parte, può causare danni. Poi costa denaro. Mats Palmer dice che probabilmente potresti fare qualcosa di più divertente per i soldi.

Se l’UE accetterà la proposta dell’Agenzia alimentare svedese per i tappi, le nuove regole potrebbero entrare in vigore dal 1° gennaio 2024.