TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Vattenfall fa il primo passo verso la costruzione di una nuova centrale nucleare

Vattenfall fa il primo passo verso la costruzione di una nuova centrale nucleare

Il futuro del nucleare


Centrale nucleare di Ringal. Archivia la foto. Foto: Björn Larsson Rosvall/TT

Economia

Svenska kraftnät ora conferma che Vattenfall ha fatto domanda per costruire una nuova centrale nucleare. Vattenfall minimizza la notizia: non è stata presa alcuna decisione. “Questo rientra nell’ambito del nostro studio preliminare”, afferma Markus Fischer dell’ufficio stampa dell’azienda.

Tobias Edfast, direttore dell’unità di sviluppo della rete presso Svenska kraftnät, afferma di aver ricevuto l’ordine da Vattenfall il giorno prima di Natale dello scorso anno.

Chiedono di poter collegare 2.800 megawatt. È molto, con 2.000 megawatt attualmente prodotti a Ringhals, dice.

Tuttavia, non è chiaro che tipo di energia nucleare sia.

– Possono essere diversi piccoli stabilimenti o uno più grande.

L’applicazione verrà ora scansionata.

– Esamineremo l’intera regione e daremo un’occhiata al piano di sviluppo della rete.

La stessa Vattenfall minimizza la notizia. La domanda viene presentata a Svenska kraftnät nell’ambito dello studio di fattibilità che la società ha già avviato. L’applicazione è stata fatta per compensare i lunghi tempi di lavorazione.

– Non abbiamo preso una decisione su nessuna nuova energia nucleare, afferma Marcus Fischer, e aggiunge che non ci sono nemmeno decisioni sulla tecnologia da utilizzare.

Secondo Fischer, Vattenfall ha già una domanda pendente presso l’autorità per la sicurezza radiologica.

Tobias Edfast dice che ci sono già applicazioni per la fornitura di energia eolica, sia onshore che offshore, nella regione.

Lei era Giornale della sera Il che è apparso per la prima volta con la notizia della candidatura di Vattenfall a Svenska kraftnät. Secondo i documenti visti da Aftonbladet, la nuova struttura si chiamerà “Nuclear West”.

L’obiettivo è collegare il nuovo nucleare alla rete elettrica entro nove anni.

– Se chiedono la consegna di 2.800 megawatt, ciò indica che avevano previsto due grandi reattori. È una grande struttura e non sorprende che si stiano prendendo in considerazione grandi reattori, dice al giornale il ministro del clima Romina Pourmokhtari, ci sono economie di scala con questo.

Olle Lindström / TT

Joanna Cederblad/TT

READ  Marcel Jacobs vince l'oro olimpico nei 100 metri