TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Vaccinazione Covid-19: la più bassa e la più alta del paese

Ecco la parte inferiore e quella superiore del paese

Pubblicato:

Newsletter

Il tasso di vaccinazione varia ancora notevolmente tra i paesi.

Un distretto ha vaccinato il 65% della sua popolazione e quasi un terzo dell’altra regione è stato in grado di prenotare la sua prima iniezione, secondo i rapporti di SVT Västernorrland.

Nonostante ciò, sembra buono per la Svezia quando si tratta di vaccinarsi, afferma Emma Plumber di SKR.

Siamo in buona forma perché abbiamo vaccinato il 44% della popolazione con la prima dose, dice a SVT.

Come riportato in precedenza da Aftonbladet, c’è una grande variazione nel tasso di vaccinazione nel paese.

La vaccinazione ha raggiunto il punto più lontano con la vaccinazione: il 65% ha ricevuto una prima iniezione. A Göteborg, che si trova al di sotto, solo il 30 percento ha ricevuto la prima iniezione. Sono rapporti SVT Västernorrland.

La maggior parte delle aree del paese si è aperta alla fase 4, ma non tutte. Kalmar e Gaffleburg sono state tra le prime aree ad essere aperte per l’ultima fase del vaccino e già a maggio molte persone di età superiore ai 60 anni potrebbero ricevere la prima iniezione lì, secondo i rapporti SVT.

Nel frattempo, Västernorrland e Östergötland hanno aperto le prenotazioni per lo Stage 4 solo questa settimana. Emma Plumber, capo di Medicare e Medicaid di SKR, dice a SVT che le regioni hanno scelto di lavorare in modi diversi con l’innesto.

– Alcune aree hanno scelto di lavorare su una scala più ampia con i vaccini del gruppo ad alto rischio, quindi rimarranno e vaccineranno nella Fase III per un periodo molto più lungo, dice.

READ  Le migliori offerte su Xbox One

I gruppi di età influenzano il tasso di vaccinazione

Dice anche che alcune aree hanno una popolazione più anziana rispetto ad altre, il che potrebbe anche svolgere un ruolo. Da un lato, influisce sul numero di persone che vengono vaccinate contemporaneamente e, dall’altro, può influire sulla facilità con cui le aree possono raggiungere le persone che verranno vaccinate.

Tra le altre cose, Västernorrland in precedenza aveva detto ad Aftonbladet che stavano dando la priorità a dare alle persone nella fase 3 la loro seconda dose, prima che iniziassero alla fase 4.

Molti sono stati vaccinati nel Paese

Tuttavia, Emma Plumber non è d’accordo sul fatto che questa sarebbe una situazione ingiusta per le aree con più residenti. Solo perché alcune regioni hanno appena iniziato la fase 4 non significa che abbiano vaccinato meno persone.

Il fatto che abbiamo vaccinato sia nella fase tre in alcuni luoghi che nella fase quattro in altri non indica che le persone siano diverse o che siano state vaccinate in modo diverso, dice a SVT.

Tuttavia, la disponibilità del vaccino gioca un ruolo nell’avanzamento della vaccinazione. Finora, il 44% della popolazione ha ricevuto la prima dose e, secondo Emma Plumber, ciò significa che sono convenienti in Svezia.
Sebbene sia molto diversa quando si tratta di copertura vaccinale e di quali gruppi di età sono stati vaccinati finora, Emma Plumber ritiene che la Svezia abbia fatto molta strada nella vaccinazione. Finora, il 44% della popolazione del paese ha ricevuto la prima dose.

Pubblicato:

Continuare a leggere