TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Una nuova variante per rilevare il virus Corona – sub-micron: differenze significative

Una variante COVID-19 appena scoperta viene ora monitorata nei campioni dei pazienti e nelle acque reflue in tutto il mondo.

Nove persone in Sud Africa sono state infettate da un sottogruppo con differenze genetiche significative.

“Ci sono informazioni limitate sulle sue proprietà”, afferma l'Agenzia per la sanità pubblica.

La variante Omicron BA.2.86 e il suo sottogruppo JN.1 continuano a controllare la diffusione del COVID-19 in Svezia.

Questi ultimi rappresentano ora circa il 73% dei casi rilevati.

Nove casi

Questo è quanto affermato dall'Agenzia per la sanità pubblica (FHM). Nel suo ultimo rapporto settimanale.

Nel frattempo è stato scoperto e classificato un altro nuovo sottogruppo Come variante del virus sotto sorveglianza A cura del Centro europeo per il controllo delle malattie (ECDC).

Si tratta di una variante finora insolita a cui è stata assegnata la classificazione BA.2.87.1.

La variante è stata trovata in un totale di nove campioni di pazienti in Sud Africa raccolti tra settembre e dicembre 2023 in tre diverse province del paese.

Grandi differenze genetiche

La variante del virus sudafricano recentemente scoperta presenta differenze genetiche significative rispetto alle varianti attualmente prevalenti.

BA.2.87.1 presenta più di 30 cambiamenti nella proteina spike, la parte del virus che infetta le nostre cellule, rispetto a XBB.1.5, da cui il vaccino aggiornato è progettato per proteggere, ha scritto il CDC. In un nuovo aggiornamento.

Le proteine ​​​​spike sono un tipo di gancio che il virus utilizza per attaccarsi alle cellule del corpo e avviare l'infezione.

READ  Mangia bene e sano quest'estate e sarai risparmiato

I nove casi sono stati pubblicati su una banca dati pubblica il 31 gennaio di quest’anno e sono quindi finiti nel radar delle autorità di controllo delle infezioni.

“L’Agenzia per la sanità pubblica sta monitorando in particolare i segni di questa variante del virus nei campioni dei pazienti e sequenziando i dati delle acque reflue”, ha affermato FHM nel suo rapporto. Ultimo rapporto settimanale su COVID-19.

“Informazioni limitate”

“Le varianti con maggiori differenze nella proteina spike potrebbero teoricamente avere maggiori possibilità di eludere l'immunità dai vaccini e dalle infezioni precedenti”, ha scritto il CDC nel suo aggiornamento.

Proteina del picco del coronavirus.  Ciò consente al virus di entrare nella cellula ospite.

È stato riferito che è ancora troppo presto per determinare la portata dell’immunità della comunità al BA.2.87.1.

Il CDC afferma inoltre che sono stati riscontrati pochi casi del nuovo sottogruppo da quando è stato scoperto per la prima volta, il che potrebbe indicare che non è contagioso.

Ma aggiunge che BA.2.86 si diffuse lentamente prima che JN.1, con una mutazione nella proteina spike, diventasse rapidamente dominante a livello globale.

Attualmente, il rischio per la salute pubblica correlato a BA.2.87.1 è considerato “basso”.

“Finora ci sono informazioni limitate sulle sue proprietà”, ha scritto l'agenzia di sanità pubblica.