TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un cuore nuovo a San Valentino: l'inizio dei preparativi salvavita

Un cuore nuovo a San Valentino: l'inizio dei preparativi salvavita

Il laboratorio di patologia è chiuso nei fine settimana, ma di tanto in tanto viene chiamato il personale per valutare ulteriormente se un organo è idoneo a essere utilizzato per un trapianto.

– Non stiamo esaminando tutti i donatori, ma i casi in cui durante i controlli regolari hanno notato qualcosa che li rende insicuri, afferma Rodrigo Munoz Mitev, patologo e parte della squadra di emergenza.

Quando viene identificato un potenziale donatore, per rispetto del defunto, non si vuole mantenere in vita il corpo e gli organi più a lungo del necessario e si inizia il processo di trapianto il prima possibile.

Nuovo cuore a San Valentino

San Valentino 2021 cadeva di domenica. A Sarah Issa, un'analista biomedica, viene chiesto di correre al lavoro per incontrare il suo collega patologo. Si trattava di un potenziale donatore di organi proveniente dalla Lituania che è stato notato qualcosa di insolito. Un campione del tessuto del paziente è stato trasportato in elicottero a Lund, dove Sarah stava aspettando.

– Trovarono delle cavità nei polmoni, ma non sapevano se fossero tumori o altro. Si scopre che i richiami erano dovuti all'inquinamento atmosferico, non a nient'altro. “Siamo stati in grado di raccomandare l'uso degli organi di un paziente, il che ha portato qualcuno a ricevere un nuovo cuore, quello stesso giorno”, dice.

Già nel nuovo anno si trattava del secondo caso in cui il personale veniva chiamato fuori durante l'orario di chiusura. Di solito venivano chiamate le persone che vivevano nelle vicinanze e divenne chiaro che era necessario organizzare una funzione formale di risposta alle emergenze nell'unità. Dopo alcuni mesi è stato rinnovato il programma di emergenza e oggi il personale è molto soddisfatto della sistemazione e di poter partecipare e contribuire alla cura di più membri.

READ  Il Belgio mette in quarantena le scimmie con vaiolo delle scimmie dopo il festival del sesso

Diverso dal solito processo

Nel lavoro quotidiano, il laboratorio di patologia esamina campioni di tessuto per determinare se un paziente ha una malattia, di che tipo di malattia si tratta e come trattarla. È un processo aggressivo in cui viene dedicato molto tempo all'elaborazione di campioni di tessuto in modo che i patologi abbiano buon materiale da leggere e da cui formulare una diagnosi. In situazioni di emergenza viene invece utilizzata una procedura rapida denominata sezione congelata.

– Non è una tecnica perfetta e non otteniamo immagini perfette per fare una diagnosi. Ma è abbastanza buono poter fornire una valutazione della qualità e rispondere se gli organi possono essere utilizzati, dice Rodrigo Munoz Mitev.

I casi ricevuti durante l'emergenza di solito diventano positivi, il che è anche diverso dalla vita quotidiana della patologia.

– La verità è che in patologia siamo abituati a ricevere notizie piuttosto brutte, per esempio che l'esame dimostra che si tratta di cancro, dice Rodrigo Munoz Mitev.

Sarah Issa è d'accordo.

-Ti senti triste perché il paziente deve affrontare tutto a causa della risposta che diamo. Ma con i casi con cui lavoriamo nella nostra preparazione, in qualche modo è più armonioso. E poi sento che abbiamo fatto qualcosa che porta a qualcosa di positivo, invece di causare sofferenza al paziente. Questo è un organo che è stato salvato affinché più vite possano essere salvate. Vedi immediatamente l'effetto.

Più membri possono viverci

Dall'inizio di giugno 2021 fino ad oggi hanno ricevuto 18 casi durante il tempo di attesa. Il numero dei casi è in aumento e nel 2023 la linea di emergenza è stata utilizzata 7 volte.

READ  Secondo i ricercatori la berberina non porta alla perdita di peso

– Il numero di casi non significa che hai potuto utilizzare solo l'organo specifico che abbiamo ricevuto, puoi aiutare fino a 9 persone per ciascun donatore approvato. Invece di dare per scontato che i membri non siano adatti, ci usano. Con il nostro aiuto, nei casi dubbi, puoi scoprire se funziona o no, dice Sarah Issa.

– Finora non abbiamo avuto casi in cui abbiamo trovato qualcosa di dannoso. Per due volte abbiamo osservato cambiamenti benigni. “Solo una volta durante una biopsia epatica è stato consigliato di non utilizzare il fegato perché conteneva troppo grasso”, dice Rodrigo Munoz Mitev.

– Con la preparazione, le notizie sono generalmente positive. “Diamo alla persona la possibilità di continuare a vivere”, conclude.

La prossima volta che San Valentino cade in un fine settimana, la nostra squadra di emergenza di patologi sarà pronta a intervenire se necessario.

Sulla donazione di organi e tessuti

Attualmente, circa 680 persone in Svezia sono in attesa di un nuovo organo. Nel 2023, 92 persone non hanno avuto il tempo di trovare un nuovo membro. Queste 92 persone sono morte o sono state rimosse definitivamente dalla lista d'attesa per un nuovo organo. Il motivo più comune per essere rimossi permanentemente dalla lista d’attesa è che sei diventato troppo malato per gestire un trapianto e i farmaci che comporta per tutta la vita.

Nella regione del Southern Health Care, il numero di persone che donano organi dopo la morte è di circa 30 persone all’anno. Da ciascun donatore possono essere prelevati fino a 9 organi e per donatore vengono utilizzati in media 3,5 organi. Anche i tessuti possono essere trapiantati e migliorare la qualità della vita di più persone. Ci sono anche donazioni di persone viventi, ad esempio la donazione di reni.

READ  Rifiutato il sostegno dell'Agenzia svedese delle assicurazioni sociali nonostante cancro e ictus

Gli organi e i tessuti donati vengono abbinati ai pazienti riceventi che possono trovarsi nei paesi nordici e talvolta anche in altre parti d'Europa, a seconda di dove sono disponibili conoscenze specialistiche.

Nella regione della Scania, ad esempio, la chirurgia cardiovascolare e la gastroenterologia del Sus di Malmö nel 2023 hanno eseguito 68 trapianti di rene o pancreas. Attualmente ci sono circa 125 persone in lista d’attesa per trapianti di rene e pancreas.

Prendi posizione sulla donazione di organi nel Registro delle donazioni (socialstyrelsen.se)