TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tutte le medaglie olimpiche svedesi a Tokyo – finora

oro

+ Daniel Stoll, atletica leggera – disco.

I setter del mondo e il campione del mondo lo hanno messo sotto pressione, ma è riuscito a dominare e ha vinto l’oro nel disco di oltre un metro. È stata la prima medaglia d’oro olimpica della Svezia nell’atletica dopo il trio di Stefan Holmes, Carolina Kluft e Christian Olsson ad Atene nel 2004.

+ Armand Duplantis, atletica leggera – salto con l’asta.

Era uno dei più grandi favoriti alle Olimpiadi e ha continuato a spingere. Duplantis è saltato a casa con il suo primo oro olimpico con 6.02. Era quindi sul punto di raggiungere il record mondiale di 6,19.

d’argento

Anton Dahlberg e Friedrich Bergstrom, vela – 470

Dahlberg e Bergström hanno colto l’ultima possibilità – saranno 470 classi miste a Parigi 2024 – e hanno organizzato una medaglia olimpica. È stata la medaglia d’argento per i campioni del mondo svedesi dopo una dura corsa per la medaglia.

+ Simon Peterson, atletica leggera – disco.

Il compagno di allenamento Ståhl è stato eliminato dalla posizione di bronzo, poi ha risposto con un tiro d’argento e si è assicurato di essere un doppio svedese sopra le righe nella finale del disco. Se ci si aspettava l’oro di Ståhl, il secondo posto di Peterson è stato ancora più sorprendente.

+ Sarah Sjostrom, nuoto – 50 metri stile libero.

Sono passati solo sei mesi da quando mi sono rotto il gomito. Ma nella sua ultima gara a Tokyo, la stella del nuoto ha conquistato l’argento. La stessa Sjöström lo ha definito “uno dei miei più grandi successi” – dopo di che ha vinto un ruolo nella sua carriera.

READ  Harry Maguire si vendicherà della Danimarca

+ Josephine Olson, Vela – Raggio laser.

Josephine Olsson era già a Londra nel 2012 ed è stata candidata alla medaglia a Rio de Janeiro nel 2016. E ora finalmente è arrivata la medaglia olimpica, dopo la corsa a medaglie che la svedese ha vinto in modo convincente e quindi è passata dal bronzo all’argento.