TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Stina Blackstenius era coinvolta in tutto quando Häcken ha battuto Djurgården

L’apertura dell’Allsvenskan non è stata l’ideale per le donne dell’Häcken, che l’anno scorso hanno vinto i campioni di Svezia con il nome di club Göteborg FC.

Mentre il grande concorrente Rosengård ha ottenuto vittorie, Häcken ha giocato un pareggio (Vittsjö) e perso (Linköping).

Adatto per due persone, realizzato in due

Ma dopo la vittoria per 3-0 contro l’Eskilstuna nella finale di coppa, molti credevano che il ghiaccio fosse stato rotto da Djurgarden lunedì sera.

Tuttavia, al 60 ‘della partita, il punteggio è stato di 1-0 per la squadra di casa e Häcken è rimasto davvero deluso.

Ma durante l’ultima mezz’ora della partita, ho ristretto ancora e ancora.

Stena Blacksteinius ha giocato 1-1 Pauline Hammarlund.

Ha superato un passaggio che ha portato Julia Ziguetti Olmi a segnare il 2-1.

L’attaccante della Nazionale ha poi realizzato il 3-1 con un passaggio di Philippa Angedal e il 4-1 quando Lotta Oakvest ha giocato in avanti.

Quattro gol in 28 minuti.

E Stina Blackstenius è ora in cima alla classifica nella Shooting League.

– Non abbiamo ottenuto la velocità che volevamo nel primo tempo e nel primo tempo è stato difficile. Ma quando siamo usciti nel secondo tempo, abbiamo subito dato il ritmo. Poi sono arrivati ​​i profitti dopo il trimestre, dice.

A: Ci siamo sentiti frustrati nel primo tempo, ma non nel secondo. Poi abbiamo appena premuto e siamo andati a prenderlo.

C’è una differenza di cinque punti

Se ci fosse stata una nuova sconfitta, Hacken sarebbe finito troppo lontano da Rosengård. Una differenza di cinque punti, come adesso, è assolutamente sufficiente.

– È stato un messaggio di forza tornare in questo modo dopo lo 0-1 nelle retrovie. Oggi e nella finale di Coppa abbiamo dimostrato di essere forti nel secondo tempo. Ora è importante iniziare a mettere la partita direttamente nel primo tempo, dice Stina Blackstenius, poiché non hai bisogno di metà partita prima di avere successo.

READ  La Coppa del Golfo riporta l'Iraq nelle braccia degli arabi e l'Iran è turbato