TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Se hai intenzione di viaggiare questo inverno potresti voler pensare a questo

La diffusione della malattia è aumentata in molti paesi d’Europa e in Austria è stato introdotto il blocco, che dovrebbe essere rilasciato il 13 dicembre. La nuova variante del virus Omigron ha spinto le agenzie sanitarie svedesi a testare Covit-19 nei viaggiatori in Sud Africa e a rimanere a casa per sette giorni. Giappone e Israele hanno chiuso il confine a causa delle preoccupazioni sulla nuova variante, e nelle Filippine sono in attesa di aprire il confine ai turisti.

Lion Alpine organizza viaggi nelle Alpi italiane e austriache. Il direttore delle vendite Johann Etsler ha affermato che lo sciopero in Austria è stato sorprendente.

– Quando abbiamo parlato con i nostri contatti al resort, ci siamo resi conto che lo scopo era ridurre il rischio di infezione, e quindi avremmo potuto intraprendere un’intera stagione sciistica, dice.

Il Leone Alpino potrà effettuare gite dal 19 dicembre. Per gli sciatori che vogliono andare in altri paesi, la situazione è attualmente stabile.

– Finora sia l’Italia che la Francia hanno gestito molto leggermente l’ultima ondata, ma sappiamo che la situazione potrebbe cambiare rapidamente, afferma Johann Eitzer.

Consigliato per i viaggiatori alpini Tutti i paesi devono essere completamente vaccinati negli ascensori ed essere preparati a indossare i paradenti. Anche hotel, ristoranti e negozi di alimentari possono richiedere di indossare un paradenti. Le regole variano a seconda dell’obiettivo. In Austria è necessaria una maschera speciale, che fornisce una protezione migliore rispetto ai normali paradenti.

– Fatti vaccinare, non esitare a prendere una terza dose se possibile e assicurati di avere un certificato Covit aggiornato valido per l’intero viaggio, dice Johann Etsler.

Johann Etsler.

Foto: Privato

STS Alpresor organizza viaggi in Italia, Francia, Austria e Stati Uniti. Hannah Bernwidt, CEO di STS Alpresor, afferma che il viaggio è stato annullato quando è arrivata la notizia del blocco in Austria.

– Attualmente abbiamo 1.000-2.000 passeggeri, che viaggeranno a Bad Gastin durante i viaggi di Natale. Non potevano scappare, dice.

STS Alpresor prevede di poter viaggiare in Austria come di consueto dal 19 dicembre. Hannah Bernwith consiglia ai passeggeri di informarsi sulla destinazione prima della partenza, poiché le regole variano.

– Tutti i paesi alpini hanno buone pratiche. Due anni dopo, le nazioni hanno imparato ad adattarsi all’epidemia, dice.

Hannah Bernwit.

Hannah Bernwit.

Foto: premere la foto

Secondo Michael Kapil, Marketing Manager, Ticket, il bisogno di informazioni tra i clienti è stato elevato per molto tempo. Alla maggior parte delle persone che prenotano con il biglietto piace andare al caldo. I più popolari sono le Isole Canarie e Madeira e la Thailandia e Miami. In genere, i viaggiatori optano per viaggi riprenotati o cancellati. La modalità di prenotazione è del 50% simile a quella che era prima dell’epidemia.

– Raramente c’è un rischio per la propria salute che incide sulle prenotazioni, ma piuttosto preoccupazioni per non entrare nel paese o finire nel paese in blocco, dice.

I biglietti seguono Nessuna modifica è stata finora apportata a seguito delle raccomandazioni del Ministero degli Affari Esteri e del nuovo tipo di Omnigron.

– Michael Kapil afferma che non abbiamo intrapreso alcuna azione dopo che il ministero degli Esteri non ha fornito alcun consiglio di viaggio.

La compagnia di viaggi Ving ha fatto viaggi più piccoli che mai per l’epidemia, ma l’occupazione sembra un anno normale. Le regole per le cancellazioni a Natale sono le solite. Ciò significa che esiste una protezione per la cancellazione e la nuova registrazione che puoi acquistare per il tuo viaggio, ma questa non è inclusa automaticamente, come ha fatto l’anno scorso.

– Clares Belwick, responsabile delle comunicazioni di Wing, dice che stiamo attenti a farti sapere che ce l’hai.

Chi non acquista per sicurezza può ritirare il proprio denaro o viaggiare solo se incaricato dal Ministero degli Affari Esteri di riprenotare il viaggio.

Tuttavia, anche se hai la sicurezza della cancellazione e della nuova registrazione, puoi registrarti di nuovo solo 30 giorni prima della partenza. Pertanto, chi si reca all’estero alla vigilia di Natale non può prenotare nuovamente a meno che non sia malato.

Ma, anche se il Ministero degli Affari Esteri sconsiglia di viaggiare, può essere un’epidemia a cui non vuoi andare?

– La situazione in questione oggi non è peggiore che in Svezia, partiamo dalla situazione attuale.

Secondo Claes Pellvik, le regole non cambiano anche se cambia la situazione del contagio.

Regole simili si applicano a chi prenota un viaggio tramite Tui, ma per chi viaggia prima del 15 dicembre è inclusa la protezione in caso di cancellazione e riprenotazione. Altrimenti molti avrebbero scelto di farlo, secondo Adam Giorgi, responsabile della comunicazione di Tui Sweden.

Adam Giorgi, responsabile delle comunicazioni di Tui Sweden.

Adam Giorgi, responsabile delle comunicazioni di Tui Sweden.

Foto: David Axelson

La cancellazione e la nuova iscrizione di Tuis consente la reiscrizione fino a due settimane prima del viaggio senza alcun motivo particolare.

Ma senza protezione, come Wing, il ministero degli Esteri dovrebbe essere sconsigliato di recarsi in quel luogo per un rimborso.

SJ è tornato alle solite regole: i biglietti aggiunti fino a febbraio di quest’anno possono essere cancellati e riprenotati per un massimo di 95 SEK in più.

Se l’agenzia di sanità pubblica accetta che devi viaggiare solo se necessario, cambierai le regole in modo che tutti i biglietti possano essere riprenotati?

– Non voglio speculare su questo, inizieremo dalla situazione attuale, afferma il portavoce di SJ Michael Grinpham.

Michael Grinpham, portavoce di SJ

Michael Grinpham, portavoce di SJ

Foto: premere la foto

READ  Lancia sembra una Mercedes