TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sarah Tjolander vuole scegliere il sesso del suo prossimo figlio

Pubblicato il 16.12.2023 15.07

Ora è madre di due figli, due maschi.

Se Sarah Golander dovesse avere un terzo figlio, lei e il suo compagno si recherebbero in una clinica a Cipro per provare a concepire una bambina tramite inseminazione artificiale.

Dice: – Avremmo voluto fare il contrario, se avessimo avuto due femmine.

Quest’estate, l’influencer Sarah Golander e il suo compagno Oscar hanno annunciato pubblicamente che avrebbero scelto il sesso del loro prossimo figlio tramite fecondazione in vitro all’estero.

“Con il nostro terzo figlio non volevo correre alcun rischio”, ha detto Sarah, che all’epoca era incinta del suo secondo figlio Notizie TV4.

Sono passati ormai tre mesi e la coppia non ha cambiato idea sulla questione.

-Crediamo che se dovessimo avere un terzo figlio, lo faremmo. Ma ora stiamo cercando di entrare nella vita di due ragazzini. Ma noi puntiamo verso un terzo figlio, anche se non siamo ancora decisi al 100%, magari tra due anni.

    Sarah Tjolander, la compagna di Oscar e il loro figlio maggiore.

Questo è quanto costa

L’idea di scegliere il sesso del loro bambino è nata quando stavano parlando di avere figli insieme, quando hanno letto dell’artista John Legend e di sua moglie che hanno usato l’inseminazione artificiale per avere una figlia.

-All’inizio ci scherzavamo sopra perché sembrava così malato, e forse era qualcosa che dovevamo fare anche noi per avere una figlia perché il mio ragazzo ha cinque fratelli.

La coppia ha contattato una clinica a Cipro per informarsi sui rischi e sui costi. Questa è la clinica che useranno quando sarà il momento.

READ  La battaglia per la patria ancestrale indoeuropea continua

– I costi delle cure sono circa 40.000-50.000 corone norvegesi, poi ci sono altri costi come il viaggio.

Perché ritieni che sia importante per te avere una figlia?

-Posso riconoscerla in un modo diverso. Io stesso ho un buon rapporto con mia madre.

-Ma molte persone ci fraintendono. Non sono affatto deluso dal fatto che non abbiamo avuto una figlia. Eravamo pronti ad avere due maschi. Inoltre, se avessimo avuto due femmine, avremmo voluto fare il contrario.

    Sarah Tjolander è madre di due figli e vuole provare ad avere una figlia con l'aiuto della fecondazione in vitro se hanno un terzo figlio.

“Niente da difendere”

Hanno ricevuto reazioni contrastanti dopo essere stati aperti riguardo alla loro decisione.

– Capisco che l’argomento sia controverso e che alcune persone lo critichino. È una questione di lusso, che dovresti essere felice anche se puoi avere figli, che dovresti lasciare decidere alla selezione naturale.

Ciò a cui non era preparata era che molte persone li avrebbero contattati e si sarebbero relazionati con loro.

– Alcuni hanno scritto che l’hanno fatto o che lo avrebbero fatto, ma non hanno osato dirlo. È più comune di quanto pensi avere un desiderio innato di fare sesso.

In che modo pensi che la possibilità di scegliere il genere possa aprire altre opzioni per caratteristiche, come il colore degli occhi?

– Non è qualcosa che vogliamo fare e non è qualcosa che rappresentiamo. I bambini che progettano in completa libertà non sono qualcosa che ci interessa.

-Abbiamo parlato dell’aspetto etico e ci sono stati diversi avanti e indietro prima di decidere. Non è stato qualcosa che abbiamo deciso in quel modo. Tutti dovrebbero assumersi la responsabilità e sentire ciò che è giusto.

READ  Epidemia virale - Gli svedesi si ammalano a Gran Canaria | Svezia

Sarah crede che la cosa più importante sia che non abbiano alcuna aspettativa su come dovrebbe essere il loro bambino, in base al genere.

-Non siamo spinti in nessuna direzione e non abbiamo opinioni su cosa dovrebbero fare i nostri figli con il calcio o la danza, o quali giochi e colori dovrebbero preferire.

“moralmente ingiustificato”

Quando scegli il sesso trans IVFIVFLa fecondazione in vitro è un trattamento in cui gli ovuli vengono rimossi e fecondati all’esterno del corpo. L’ovulo fecondato è chiamato embrione. Pochi giorni dopo la fecondazione, il medico inserisce l’embrione nell’utero. Lì, si spera, continuerà a svilupparsi fino a diventare un bambino. Successivamente viene utilizzata la PGD, la diagnosi genetica preimpianto. Attraverso questa tecnica è possibile identificare i cromosomi sessuali negli ovociti fecondati, cioè negli embrioni, per determinarne il sesso.

– È possibile che tu ti sottoponga a cure e si scopre che la questione riguarda solo i ragazzi. “Allora non fermeremmo il processo, sarebbe terribile”, dice Sarah.

Sven-Erik Söder, presidente del comitato svedese di etica medica, Smir.

La PGD viene utilizzata in Svezia, ma qui è regolamentata. In questo caso la tecnologia non dovrebbe essere utilizzata per selezionare le caratteristiche dei bambini, ma solo per garantire che non vengano trasmesse malattie genetiche gravi.

– Non è moralmente giustificabile che una persona possa scegliere le caratteristiche dei suoi figli. Essere in grado di scegliere il sesso del bambino significa che stai rapidamente camminando lungo un pendio scivoloso, trasformando il bambino in un oggetto della domanda. Penso che siamo pochi a voler vivere in una società del genere, afferma Sven Erik Söder, capo del Comitato norvegese di etica medica, SMER.

READ  Biden chiede cooperazione in un momento critico

Negli Stati Uniti, ad esempio, esistono cliniche dove è possibile scegliere anche caratteristiche come il colore dei capelli o degli occhi. Se queste scelte fossero consentite ovunque, ciò comporterebbe rischi a lungo termine, da un’ampia prospettiva sociale.

– Promuoverà l’idea che esista una condizione ideale e un tipo ideale di persona, il che ovviamente non è vero.

L’etica medica riguarda l’analisi e la risposta a domande etiche. È importante pensare al futuro e analizzare le conseguenze prima, ad esempio, di introdurre nuove tecnologie e nuovi metodi di trattamento.

Secondo la Fertility Institutes Clinic negli USA, contattata da TV4 Nyheterna, le richieste legate alla sessualità e all’apparenza sono aumentate notevolmente.

-Abbiamo alcuni pazienti svedesi, principalmente per la selezione del genere. Ma quando è stato detto loro che potevano scegliere anche il colore degli occhi, circa il dieci per cento lo ha scelto. Negli ultimi 24 mesi abbiamo riscontrato un aumento di quasi 40 volte nelle opzioni di colore degli occhi. Sta diventando sempre più popolare ogni giorno. dice Jeffrey Steinberg alla clinica.