TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Rögle può battere il record di un giocatore di 29 anni” • L'articolo di Mats Wennerholm dopo metà partita contro il Växjö in SHL

Pubblicato il 2024-04-05 22.27

Rögle ha vinto il primo straordinario contro Växjö e sento vibrazioni positive dall'HV95.

La grande squadra HV71 che ha scritto la storia dell'hockey chiudendo 8° nella stagione regolare e ottenendo lo storico primo oro SM nel 1995.

Ora gli Scanniani possono battere il record di 29 anni.

Perché c'è magia nell'aria.

Il gol decisivo è stato segnato ai supplementari in questa partita.

Un rimbalzo arriva sull'area di Emile Larmy, dove Simon Raivors si trova dall'altra parte e respinge la palla, perfettamente bilanciata da Adam Tambellini che infila la palla in area vuota.

Gli piace anche la pallavolo.

Non ho mai visto un gol più entusiasmante che ai supplementari.

La palla è rimbalzata verso Rögle?

Indubbiamente.

Ma allo stesso tempo, è un segno che i record possono essere battuti e che un gigante inseguitore può improvvisamente risorgere dalla morte e scrivere la storia dell’hockey.

Il record dell'HV71 come vincitore dell'oro con l'ultimo posto è certamente in pericolo.

Il Växjö è ancora il favorito per la vittoria di questa serie, ma non mi sento così sicuro come prima della prima semifinale.

Se vedi accadere l’impossibile una volta, sappi che può accadere di nuovo.

Anche se i limiti sembrano impossibili.

Röle giubilo dopo la decisione.

Una delle salsicce più grandi di sempre

Ma Rögle è cresciuto allo stesso modo dell’HV71, in quell’anno storico per l’hockey svedese, il 1995.

Hanno imitato lo shock dello Småland nei quarti di finale, quando hanno eliminato il vincitore della serie Djurgården in tre partite consecutive nei quarti di finale.

READ  Liverpool-Milan sembrava la finale di Champions League

Ora sono 4-0 nelle partite contro il grande favorito Färjestad e già questo è stato uno dei più grandi sconvolgimenti di qualificazione di sempre.

E non solo.

Questa è stata la decima vittoria consecutiva di Rögel.

La squadra di Skånes si è assicurata un posto per gli spareggi solo al penultimo turno, quando ha battuto il Linköping in casa 5-2 – ma era a soli tre punti dal perdere del tutto gli spareggi.

Ha vinto le ultime tre partite della stagione regolare, poi ne ha vinte due di fila contro il Timra agli ottavi e un improbabile 4-0 contro il Farestad, già battuto nelle prime due partite casalinghe a Löfberg.

Sembravano caffè macinato bagnato contro un Rögle che stava bollendo.

Ha una mano per il titolo di MVP

E ora 1-0 nelle partite contro il campione in carica Växjö.

No, è successo qualcosa lì ad Ángelholm, dove tutte le stelle previste sembravano sorgere contemporaneamente.

Christopher Refalke gioca come Henke Jr in area e raggiunge la stessa percentuale di parate che ha reso Henrik Lundqvist una stella ancor prima di lasciare la Svezia per la NHL.

E l'attaccante Dennis Everberg era così grande, grosso e forte che aveva già una mano sullo Stefan Liv Trophy come MVP dei playoff.

Ma allo stesso tempo.

Non conterei di nuovo l'uscita di Växjö nei playoff.

Hanno sempre altro equipaggiamento e sempre la capacità di invertire la sconfitta imminente.

Si è trasformata in un gigante

Ora sembrava che Rögle fosse in vantaggio a metà partita, quando Växjö improvvisamente ha brillato e ha preso il comando.

READ  Akselina Johansson ha stabilito un nuovo record svedese nel lancio

Il difensore Zachary Giutari si è schiantato all'improvviso e ha superato il misterioso Christopher Refalke.

A metà periodo è stato 1-0 Växjö 13.54 in una partita in cui Rögle ha creato molte situazioni aperte e il gigante dei quarti di finale Dennis Everberg ha fatto di tutto per trasformare il fuoriclasse Joel Persson in una bistecca inerte.

Ma Rugel ora risponde, con Rodrigo Ables che pareggia 1-1 all'inizio del periodo finale.

Il lettone diventato gigante anche nelle qualificazioni.

Ci è voluto più tempo fuori dal gioco ed è stata una delle decisioni più inaspettate che abbia mai visto.

Elegantissimo Raivors, che da dietro la porta cerca davvero Adam Tambellini.

Un bel dritto che impressionerebbe anche a Wimbledon.

E il dubbioso Tambellini, che ha fatto quello che nel tennis non ha funzionato, ma stasera ha fatto la differenza.

Ha colpito la palla in rete.

Ma voglio ringraziare entrambe le squadre per la fantastica partita di hockey.

Non mi aspettavo uno spettacolo così bello dopo la lunga pausa tra le due squadre dai quarti di finale.

Ma come ho detto, non escluderei mai Vaxjo.

Anche se farebbe piacere allo spirito dell'hockey se Rögle riuscisse a farlo in questo modo.

Chi non vuole vedere la storia fatta?

Sono successe molte cose altrove questa sera.

L'HV71 ha colto l'occasione per presentare Anton Blomqvist come nuovo allenatore tra due anni e ha portato Frederik Stillman come assistente dall'AIK.

È una sensazione innegabilmente interessante.

Certo, prendere la guida di un top club che ha sottoperformato e si è qualificato è un sogno.

Sarei sorpreso se la squadra dello Småland non arrivasse direttamente ai quarti di finale il prossimo inverno.

READ  L'azienda giapponese conferma la sua offerta per l'acquisto di Rovio

Quei muscoli lì.

Ora è solo questione di fare il lavoro da zero.