TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Qui la polizia salva il bambino dall’annegamento

Ci sono bastioni di confine alti dieci metri che delimitano la minuscola enclave spagnola di Ceuta, sulla costa africana del Marocco. Nelle ultime 24 ore, 5.000 migranti hanno remato intorno a questi recinti su anelli di gomma e zattere per raggiungere Ceuta nella speranza di sfuggire alla povertà e al conflitto. Almeno un cane.

Tra i vicini alla morte c’era un neonato che è stato salvato da un agente di polizia. L’immagine si è diffusa sui social media.

Un totale di 6000 persone si è recato dal Marocco a Ceuta negli ultimi tre giorni. Un quarto di loro sono adolescenti.

I residenti non osano lasciare le loro case

Molti degli 85mila residenti di Ceuta non osano uscire di casa e i bambini non vanno a scuola perché nessuno sa se le migliaia di marocchini arrivati ​​nei giorni scorsi abbiano contratto il virus o meno. Anche la vaccinazione contro il Covid-19 è stata temporaneamente sospesa in tasca.

Soldati e polizia stanno ora pattugliando le spiagge per impedire alle persone di accorrere a Ceuta il Sole.

La posta in gioco qui non è la calma di Ceuta, ma la sua capacità di preservare l’integrità territoriale della Spagna, afferma il presidente di Ceuta, Juan Vivas.

La Spagna accusa il Marocco di aver deliberatamente ridotto le sue guardie di frontiera come rappresaglia per il trattamento del leader ribelle Ibrahim Ghali per COVID-19 in un ospedale spagnolo.

– Quello che è successo è stato un attacco ai nostri confini, dice il vice primo ministro spagnolo Carmen Calvo Francia 24.

L’Unione europea invita le autorità marocchine a fare il possibile per impedire ai suoi residenti di entrare nell’enclave spagnola.

READ  Joachim Pasekevi, docente di strategia militare alla Norwegian Defence Academy: "La sconfitta a Kherson sarebbe la più grande sconfitta della Russia nella guerra in Ucraina"

Leggi di più: I migranti hanno preso d’assalto il confine a Ceuta
Ecco le notizie più importanti di mercoledì su Expressen TV