TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Quelli che erano disoccupati prima dell’epidemia erano duri” – News (Ekot)

Il corrispondente di Ekot per il mercato del lavoro, Anders Jellmin, afferma che molti di coloro che hanno perso il lavoro durante l’epidemia di corona hanno ritrovato lavoro quando il mercato del lavoro è tornato.

– Anders Jellmin afferma che coloro che sono già senza lavoro da molto tempo stanno ancora lottando.

Il settore pubblico, la sanità, l’industria e il settore alberghiero e della ristorazione incontrano attualmente difficoltà nel reperire personale qualificato.

– Alberghi e ristoranti, quando l’industria è crollata durante le epidemie, molti l’hanno lasciata e hanno cercato un’altra educazione per crescere nel mercato del lavoro. Ora è difficile reclutare per quel lavoro perché non ci sono persone, dice Anders Jellmin, un giornalista dell’Accordo.

Nella Svezia centrale e settentrionale, molte aziende industriali hanno effettuato ingenti investimenti che sperano forniranno molti nuovi posti di lavoro.

– Aiuta molto. Potresti scoprire che la disoccupazione è bassa in molti comuni del Norland. Secondo il Servizio pubblico per l’impiego svedese, la disoccupazione a Västerbotten è attualmente la più bassa del paese con il 4,6%, secondo Anders Jelmin.

– Ma i nuovi lavori richiedono istruzione ed esperienza. Ciò potrebbe non essere vero nei lavori adatti a quelli sotto la coda. Molti in quel gruppo sono nati all’estero e molti sono nati all’estero. Per molti, un livello di istruzione molto basso dovrebbe essere appropriato per quei lavori, afferma Anders Jelmin, corrispondente per il mercato del lavoro di Ekot.