TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Playstation 5 potrebbe avere un processore a 16 core – Mark Cerny sulla console di gioco

È raro che i grandi giganti della tecnologia mettano sotto i riflettori l’architettura alla base dei prodotti elettronici. Un’eccezione frequente è l’ingegnere di sistema Mark Cerny, che è stato coinvolto nello sviluppo di Playstation dalla seconda generazione. Lì ha iniziato a sviluppare un motore di gioco per la console di gioco e da allora Playstation 3 è diventato uno degli architetti dietro l’hardware stesso.

In un nuovo video su Youtube, Mark Cerny si fa ancora un passo avanti e racconta lo sviluppo di Playstation 5. Qui viene ripetuto lo slogan precedente che il dispositivo è stato adattato ai desideri degli sviluppatori, e qui cita Tim Sweeney come esempio – fondatore di Epic Games. Uno dei desideri di Sweeney era quello di utilizzare un’unità SSD come dischi rigidi, o come lo chiamava “supporto rotante arrugginito”, che ha portato al declino del settore.

Il vantaggio più evidente degli SSD sono i tempi di ricarica più rapidi da una parte all’altra del gioco e che queste scene interattive non devono essere nascoste, cosa che gli sviluppatori hanno imparato a fare in modi ingegnosi. Gli esempi citati includono lunghi viaggi in ascensore, sequenze di film che non possono essere saltate, dover camminare lentamente in spazi ristretti o dover fare un giro in metropolitana come Spider-Man. Durante quel periodo, le console di gioco tradizionalmente caricavano i dati dal disco rigido.

Il circuito del sistema della console di gioco è stato sviluppato in collaborazione con AMD, le cui architetture hanno come base Zen 2 lato CPU e RDNA 2 lato GPU. Mark Cerny spiega che la potente parte grafica è una parte importante di una console di gioco, ma anche i core del processore giocano un ruolo importante, tra le altre cose, per la fisica e l’intelligenza artificiale. Il circuito di sistema in questione contiene 8 core Zen 2 con supporto alla tecnologia Simultaneous Multithreading (SMT) per un totale di 16 fili.

READ  Moto G200 offre le massime prestazioni a un prezzo contenuto

Di passaggio, cita l’interessante aneddoto secondo cui il team dietro il circuito di sistema ha considerato l’implementazione di fino a 16 core anziché 8. Tuttavia, ciò ha portato Sony a dover sacrificare la capacità della parte grafica, motivo per cui sia loro che gli sviluppatori finito con 8 core e 16 thread sono caffeina.

Oltre all’hardware interno, parla anche di altre funzionalità legate alle periferiche come Tempest 3D Audio e feedback tattile nel controllo di gioco Dualsense.