TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Più di 1.300 dipendenti Activision vogliono che Bobby Kotik si dimetta.  "Non ci fidiamo più della leadership di Bobby Kotik"

Più di 1.300 dipendenti Activision vogliono che Bobby Kotik si dimetta. “Non ci fidiamo più della leadership di Bobby Kotik”

Il groviglio di Activision Blizzard non sembra essere finito per un po’. Dopo che il Wall Street Journal ha riferito che il capo di Activision Bobby Kotick era a conoscenza degli abusi, delle discriminazioni e delle molestie nell’edificio, molti hanno alzato la voce affinché Kotick dovesse dimettersi. Ora i dipendenti dell’azienda hanno puntato i piedi. Una manciata di nomi per Kotick hanno iniziato a dimettersi dalla loro posizione dirigenziale e questo è stato firmato da oltre 1.300 dipendenti. La raccolta fondi afferma che oltre alla partenza di Kotick, anche lui non dovrebbe essere coinvolto nella scelta di un successore. Più precisamente, questo è scritto:
Noi sottoscritti non ci fidiamo più della leadership di Bobby Kotik come CEO di Activision Blizzard. Le informazioni rivelate sul suo comportamento e sulle sue pratiche nella gestione delle nostre aziende non sono coerenti con la cultura e l’integrità che esigiamo dalla nostra leadership e sono direttamente in conflitto con le iniziative avviate dai nostri colleghi. Chiediamo che Bobby Kotick si rimuova dalla carica di CEO di Activision Blizzard e che agli azionisti sia permesso di scegliere un nuovo CEO senza il coinvolgimento di Bobby, che sappiamo detiene una parte significativa dei diritti di voto degli azionisti.

La raccolta fondi è stata lanciata anche su Change.org, che riguarda anche le dimissioni di Kotick, e nel momento in cui scriviamo sono state raccolte circa 12.000 firme.

Non solo i dipendenti dell’azienda e più di 12.000 fan vorrebbero vedere i cambiamenti nella creazione di Activision. Anche il CEO di Xbox Phil Spencer ha commentato la questione e ha annunciato che Microsoft sta valutando di rivedere la sua collaborazione con il gigante dei giochi.

READ  Jacob Morndal assumerà il ruolo di CEO ad interim di Castellum