TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pieno di vivide descrizioni del paziente – Psykologtidningen

Pieno di vivide descrizioni del paziente – Psykologtidningen

Come parli con qualcuno delle sue esperienze psicotiche? Non affrontare, Non unirti a loro, ma convalida invece i sentimenti che le esperienze evocano ed esplorali insieme. Questo è ciò che suggerisce il modello delle “Tre P”: confronto, complicità e cooperazione. Qui le autrici Magdalena Lindborg ed Elena Arne ci offrono una potente panoramica dei disturbi psicotici. Sono entrambi psichiatri abilitati e lavorano con casi di psicosi di nuova diagnosi presso l'Ospedale Accademico di Uppsala.

Nei primi due terzi si rivolgono a un vasto pubblico di operatori sanitari e parenti. Sono sistematicamente sottoposti a valutazione, indagine e trattamento. Nel dettaglio, spiegano come distinguere la schizofrenia da varie condizioni differenziali come la sindrome schizoaffettiva, il disturbo da stress post-traumatico e il disturbo bipolare. Discutono delle sfide particolari legate alla costruzione di un'alleanza con un gruppo di pazienti, alla cura di qualcuno a cui manca la conoscenza della malattia, e al pesante stigma e al fardello della malattia. Infine, l’accento è posto sulla terapia cognitivo comportamentale nelle psicosi. Ma nell'ultimo terzo del libro, gli autori presumono che il lettore abbia una formazione in terapia cognitivo comportamentale e sia abituato a curare i pazienti.

Hanno scritto di modifiche dei metodi standard che è opportuno apportare ai pazienti con psicosi in molti diversi interventi terapeutici come l'analisi funzionale e l'attivazione comportamentale, ma anche vidact e DBT. Ad esempio, come possono un terapeuta e un paziente distinguere tra l'ansia sociale e le esperienze psicotiche di una persona che legge nel pensiero? Il libro è pieno di vivide descrizioni dei pazienti e ricchi esempi di dialogo per illustrare gli interventi.

È ben organizzato e contiene alcune illustrazioni. Lindborg e Arne hanno anche un coautore, Björn Mikael Nilsson, uno psichiatra senior dello stesso ospedale. Ha scritto due capitoli sulla droga e sulle cure coercitive. Iniziano con una breve ma interessante storia della medicina relativa alla conservazione in stile carcerario e alle lobotomie. Una volta sviluppati i farmaci antipsicotici, Hypernal fu il primo ad apparire. Questo fu anche il punto di partenza per il grande smantellamento della psichiatria ospedaliera, perché permise invece alla stragrande maggioranza dei pazienti di connettersi alle cure ambulatoriali. Introduzione di Anna Kafer. In altre parole, è stato un compito arduo per un editore (senza nome) combinare le capacità di scrittura di quattro persone diverse e anche sottoporre a revisione paritaria tutti i capitoli. L'editore ha bisogno di più tempo, perché in diversi capitoli compaiono alcuni duplicati.

READ  Gli anticorpi nelle vie aeree proteggono dall'infezione da oomicron

Celia Svidim, psicologa e critica letteraria

Psicosi: comprendere, assistere e trattare
Elena Arn, Magdalena Lindborg, Natura e cultura, 2023.