TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pertanto, emetti “suoni da vecchio” quando ti chini

1 di 2: Gemiti anche quando esegui determinati movimenti?
Foto: shutterstock

Non dovrebbe avere nulla a che fare con l'età.

2 di 2: Non ha nulla a che fare con l’età.
Foto: shutterstock

Gemi anche ogni volta che ti alzi dal divano, ti siedi o ti pieghi? Non è solo questione di età.

Spieghiamo perché.

Che gli uomini più anziani chiamino “Voce del vecchio” con il minimo sforzo è uno scherzo perpetuo.

Tuttavia, di solito è meno divertente quando il lamento inizia a uscire da te stesso.

“Questo significa che sto invecchiando?” Potresti pensare.

Ma questo non deve essere il caso.

– La fisioterapista Lisa N. Volden afferma che la maggior parte delle persone che emettono un suono quando si muovono lo fanno per abitudine. Huffington Post.

Le persone gemono anche quando non provano alcun dolore o rigidità. Hanno imparato inconsapevolmente che questo è normale.

Può essere un comportamento appreso

Forse vieni da una famiglia di piagnucoloni e hai semplicemente lasciato che diventassero parte di te senza nemmeno accorgersene. Potresti aver notato come le persone anziane si accigliano sempre e fanno piccoli rumori quando cambiano posizione. E ho già sentito dire che dopo i 30 il corpo inizia a indurirsi quindi ora è il momento!

O hai appena iniziato a lamentarti un giorno senza una vera ragione.

Quindi non devi ancora piangere adeguatamente il declino della giovinezza. I gemiti si trovano in tutte le fasce d’età e livelli di fitness.

In molti sport d’élite, ad esempio, è perfettamente normale lamentarsi a voce alta, tennis compreso. Secondo l’Huffington Post, ci sono studi che mostrano che un giocatore di tennis colpisce duro se allo stesso tempo grugnisce.

Una teoria è che il piagnisteo attivi una parte del sistema nervoso simpatico del corpo chiamata fuga e risposta al combattimento. Questo a sua volta porta a una risposta più forte dai nostri muscoli.

Ovviamente alzarsi dal divano non può essere paragonato a una finale a Wimbledon, ma piagnucolare può comunque essere utile per un po’ di forza in più.

rigidità e dolore

Naturalmente, il gemito del movimento potrebbe essere causato da rigidità o da qualche tipo di dolore. Cercare di andare in bagno il giorno dopo un duro allenamento può essere un incubo.

L’inattività e una vita sedentaria sono altri potenziali fattori di rischio, che sono diventati particolarmente importanti nella pandemia di Corona, dove molti uffici domestici sono stati, a dir poco, scomodi.

Quando non ci muoviamo, la nostra forza muscolare si deteriora e la flessibilità ne risente negativamente, il che in breve significa che il nostro corpo funziona meno bene.

Questo accade anche naturalmente quando invecchiamo. Quindi sì, l’età può avere un ruolo. Diventiamo più lenti e dobbiamo compensare con altri tipi di muscoli. Molti trattengono il respiro per forzare la contrazione muscolare e aumentare la stabilità. Quando espiriamo in seguito, può apparire un piccolo gemito.

La depressione e la stanchezza possono anche influenzare la nostra capacità di muoverci liberamente. La ricerca mostra che più impegnativa è un’attività che pensi sarà, più è probabile che sarai ascoltato quando la esegui, ad esempio lamentandoti.

READ  Cura dell'endometriosi - Sahlgrenska riunisce e guida il lavoro

Quando ci sentiamo a corto di energia, tutti i tipi di attività fisica possono sembrare come se stessimo trasportando una pesante palla medica, afferma il fisioterapista David Miranda.

Ecco come affronti il ​​fastidio

Per alleviare o eventualmente eliminare rigidità e dolore, l’attività fisica è a e o.

L’allenamento funzionale con un’enfasi sulla flessibilità è un modo eccellente per mantenere una vita a distanza di un braccio.

Anche l’allenamento della forza ha un effetto positivo, in particolare i movimenti che attivano grandi parti del corpo, ad esempio lo squat.

Se hai bisogno di supporto, puoi chiedere aiuto a un fisioterapista che può personalizzare un programma in base alle tue circostanze.

Se hai meno di 40 anni e provi disagio, anche se ti senti bene, potrebbe essere una buona idea consultare un medico per ulteriori indagini.