TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché non rimango incinta? medico della fertilità…

Camilla Steinfeldt, un ostetrico-ginecologo, ha scritto “Avere figli – Sulla fertilità e sulla riproduzione assistita”. Ha una vasta esperienza nel campo della medicina riproduttiva e attualmente lavora presso Livio Gärdet a Stoccolma, l’unica clinica per la fertilità accreditata LGBTQ in Svezia.

Sottolinea l’importanza di fornire informazioni pertinenti basate sulle circostanze uniche di persone diverse, sottolineando l’importanza di non aspettare troppo a lungo e dando speranza che l’aiuto sia effettivamente disponibile.

La mia ambizione è che le persone transgender e non binarie, donne e uomini, eterosessuali, omosessuali e chiunque sia in mezzo a loro o fuori si sentano inclusi e trovino quello che stanno cercando.

Il medico della fertilità Camilla Steinfeldt accompagna il libro “Making Children – About Fertility and Assisted Reproduction”.
Nella foto: Marcus Gustafsson

Qual è la domanda più comune che ricevi?
– “Perché non posso portare…?”

Qual è la causa più comune di infertilità?
L’infertilità è definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come quando una gravidanza fallisce nonostante controlli regolari per un anno.

Nelle coppie eterosessuali, di solito si dice che un terzo si trova nell’ovaio o nell’utero, un terzo a causa della scarsa qualità del campione di sperma e un terzo inspiegabile. La causa più comune che una persona ha con le ovaie è un disturbo dell’ovulazione e la causa più comune è PCOS, sindrome dell’ovaio policistico.

Direi che uno dei motivi comuni per cui è difficile concepire è che molte persone aspettano di provare fino all’età in cui la fertilità diminuisce naturalmente.

Qual è il tuo miglior consiglio per le donne senza figli involontarie, di 25, 30, 35, 40 e 45 anni?
Indipendentemente dall’età, è importante sapere quando si apre la finestra fertile.

READ  Un'analisi critica degli studi sulla terapia ormonale in menopausa

Scopri: ovuli? Quando ovuli? Quando puoi determinare quando ovulerai se vivi con qualcuno che ha sperma o sarà inseminato con sperma donato.

Se hai una relazione in cui hai bisogno di aiuto con lo sperma donato, contatta il tuo ginecologo per un controllo della fertilità il prima possibile.

Se hai 40 anni e non sei rimasta incinta dopo un po’, non aspettare di provare per un anno, non hai tempo, contatta il tuo ginecologo!

Hai 45 anni: una possibilità molto piccola di concepire con le tue uova. Prendi un appuntamento con il tuo medico della fertilità il prima possibile e discuti la possibilità di trattamento con gli ovuli donati.

Quando è una buona idea congelare le uova? Pensando a una donna di 35 anni che non vuole figli in questo momento, forse congelare i suoi ovuli sarebbe una buona idea?
Se hai 35 anni e al momento non vuoi figli, potrebbe essere una buona idea congelare i tuoi ovuli o embrioni (uova fecondate). Ciò richiede ancora una riserva di uova abbastanza buona. Chiama il tuo ginecologo per sapere come stai. Se la tua riserva di uova è piccola, considera di provare a concepire piuttosto che congelare uova/embrioni.

Suggerimenti per le donne indipendenti che vogliono rimanere incinta?
Contatta una clinica per la fertilità e chiedi informazioni sulle tue possibilità. Non aspettare troppo.

– Buono prima del trattamento: lavoro permanente, alloggio permanente, pensa al tuo social network. Ad esempio, hai un backup se ti ammali?

Qualcuno che non consiglia la fecondazione in vitro?
Non dovresti eseguire la fecondazione in vitro se hai una malattia che rende la gravidanza pericolosa per te. Non devi avere una malattia mentale o assumere farmaci proibiti durante la gravidanza.

READ  La scoperta potrebbe portare a nuovi antibiotici

Se sei in buona salute ma hai più di 46 anni, dovresti considerare di non provare a rimanere incinta.

Come funziona un test di fertilità?
– Il tuo medico esamina la tua storia clinica, hai qualche malattia, stai assumendo farmaci, hai subito interventi chirurgici, ecc. Se sei incinta, hai le mestruazioni, con quale frequenza. Verrai sottoposto ad una visita ginecologica e ad un’ecografia dell’utero e delle ovaie. Vengono controllati gli esami del sangue.

Puoi aumentare le tue possibilità di rimanere incinta?
Se vivi con qualcuno che ha lo sperma, scopri quando hai il ciclo più probabilità di ottenere una gravidanza. Puoi anche sforzarti di vivere sano e assumere acido folico.

Si possono ridurre i rischi di aborto spontaneo?
– Non fumare. Bevi abbastanza caffè. Mira a un peso sano ed evita un peso troppo basso o troppo alto. Esercitati correttamente.

Qual è la difficoltà di eseguire la fecondazione in vitro?
Per la maggior parte delle persone, le iniezioni e i cambiamenti ormonali coinvolti sono molto difficili da prendere. Ma ricorda che è per un tempo limitato. L’estrazione dell’uovo richiede solo pochi minuti, ma la parte difficile è aspettare il risultato. Se le uova venivano fecondate, si verificava una divisione naturale e c’erano alcune uova fecondate che potevano essere inserite. Dopo aver inserito il feto: devo rimanere incinta o devo ricominciare da capo?

– Devi essere preparato per il trattamento della fertilità che richiede molto tempo e fatica, quindi pianifica il tuo trattamento in un momento in cui c’è meno stress e obblighi.

È utile leggere bene prima della fecondazione in vitro?
Sì, ti aiuta a capire il processo e ti aiuta ad avere aspettative realistiche.

READ  Il vaccino COVID di Pfizer può proteggerti per un periodo di tempo più lungo

Se fai un passo indietro e pensi, cosa hai imparato sulla fecondazione in vitro dopo tutti i tuoi anni da esperta. C’è qualche conoscenza o intuizione che vorresti condividere?
Molti sono disposti a fare quasi tutto per raggiungere il successo. Sono necessari molti metodi sperimentali. Ma è importante che le sperimentazioni vengano eseguite in studi controllati e che i nuovi metodi vengano applicati solo quando è stato dimostrato che hanno un effetto.

Molti sono intelligenti e pensano a modi diversi per poter avere figli e fratelli in un secondo momento. Il congelamento di uova ed embrioni sta diventando sempre più comune.

– Lavoro in un campo in cui la ricerca è in continua evoluzione e le nuove modalità di cura continueranno sicuramente a rivoluzionare la possibilità di diventare padre.

– Non do niente per scontato. Non ci sono fatti assoluti.

Possibilità di concepimento assistito

La dottoressa della fertilità Camilla Steinfeldt cita le statistiche di Q-ivf, il registro della qualità, per la fecondazione in vitro:

Possibilità di avere un bambino vivo dopo il trattamento di fecondazione in vitro in età diverse (sperma donato)

30-35 anni 16%

36-37 anni 13%

38-39 anni 6-7%

40-41 anni 3%

Possibilità di nascita di un bambino vivo per nuovo trasferimento di embrioni dopo il trattamento di fecondazione in vitro in età diverse (gameti speciali):

30-35 anni 35%

36-37 anni 26%

38-39 anni 20%

40-41 anni 16%

Leggi anche: Petra ha dovuto abortire – si sentiva male