TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nuovi numeri cupi: nel commercio vengono rubati più soldi che mai

Nuovi numeri cupi: nel commercio vengono rubati più soldi che mai

I furti frequenti sono un grave problema che a lungo termine può avere gravi conseguenze per commercianti e dipendenti. Nel nuovo rapporto “Furto e criminalità nel commercio”, Swedish Trade dimostra che ogni anno vengono rubati 10,5 miliardi di corone svedesi. Ciò rappresenta un aumento di oltre il 20% dal 2021.

Il rapporto mostra che la crescente esposizione del commercio alla criminalità non significa solo gravi conseguenze per i commercianti e i loro dipendenti. Colpito anche il territorio locale: oltre il 10% dei commercianti ha riferito di aver pensato di chiudere la propria attività a causa del reato. Inoltre, l’alto tasso di criminalità comporta difficoltà di reclutamento. Le conclusioni del rapporto indicano che il commercio svedese rischia di perdere posti di lavoro.

I risultati di questo rapporto mostrano la minaccia che il furto e altre forme di criminalità rappresentano per la Svezia come nazione commerciale. Affinché il nostro settore rimanga uno dei maggiori datori di lavoro nel mondo degli affari, è ora imperativo che questo problema venga preso sul serio. Sofia Larsen, CEO di Swedish Trade, afferma che è giunto il momento di invertire questa tendenza.

Le misure di sicurezza commerciale sono aumentate in termini di costi e portata

Si stima che i costi delle misure preventive costeranno al commercio al dettaglio 10,4 miliardi di corone svedesi, ovvero circa l'1,2% del fatturato del commercio al dettaglio. Considerando il valore totale dei furti, le sue procedure costano più di 20 miliardi di corone svedesi. Il rapporto mostra che i commercianti danno priorità soprattutto alle guardie di sicurezza e alle autorità di regolamentazione per garantire un luogo di lavoro più sicuro. In media, i commercianti spendono lo 0,7% del loro fatturato in misure di sicurezza.

READ  Un milione di aste da Bukowskis - Il trio di designer mostrerà un nuovo lato dell'acclamato trio architettonico

– Non sorprende che i rivenditori spendano somme sempre più ingenti in misure di sicurezza, dato che la situazione sta peggiorando fuori dai negozi. Le guardie di sicurezza creano una gradita sicurezza pubblica, afferma Nina Gelfer, responsabile della sicurezza presso Svensk Handel.

Ma è inaccettabile che, in tempi economici difficili, i commercianti debbano spendere somme così ingenti per avere l’opportunità di creare sedi di negoziazione sicure. È un disprezzo per la magistratura.

Il sistema legale non è attrezzato per affrontare la fragilità del commercio

Il rapporto mostra che i commercianti chiedono maggiori misure per ridurre i furti e altri tipi di crimini. La domanda è particolarmente elevata per una maggiore presenza della polizia, che secondo oltre il 90% dei commercianti porterà a una diminuzione dei furti nei negozi. Inoltre, la richiesta nel settore è elevata anche per quanto riguarda una migliore collaborazione tra commercianti, polizia e comune, per segnalare chiaramente che i crimini di massa vengono presi sul serio.

– Il commercio svedese chiede da tempo una maggiore presenza della polizia perché sappiamo che ciò farebbe davvero la differenza nei negozi. Abbiamo bisogno di più agenti di polizia per essere in grado di affrontare la difficile situazione in cui si trova ora il nostro settore. Nina Gelfer sostiene che la presenza locale è molto importante e non va sottovalutata.

Per un commercio più sicuro – Il commercio svedese vuole vedere:

  • Sul posto è presente un agente di polizia

  • Sanzioni e sconti più severi per la quantità annullata

  • Le violazioni quantitative dovrebbero avere la priorità lungo tutta la catena. Sono necessari più agenti di polizia e pubblici ministeri civili.

  • I crimini che soddisfano le condizioni per essere risolti vengono sempre indagati

READ  Il tasso di vaccinazione è ancora basso in alcune zone residenziali