TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

“Non ho mai avuto la possibilità di cambiare.”

La prima serie finale di Rögle è iniziata con un inizio difficile. Lo Skåningar ha perso le prime due trasferte contro i Växjö Lakers con uno strano gol.

Difficile da battere, Rögle ha vinto giovedì, poi i residenti di Skåne hanno dato una vera festa da gol. Dopo uno sforzo dominante, Rögle ha finalmente vinto 5-1.

Ma quello era allora.

Adesso è adesso.

Quando l’ultima serie è continuata sabato, i Växjö Lakers hanno messo in scena una partita molto migliore e hanno vinto di nuovo con un singolo 3-2.

La partita è stata decisa dopo i tempi supplementari.

– Facciamo un bel gioco, credo. Creiamo situazioni ma soffriamo di nuovo dell’incompetenza. Poi va ai tempi supplementari e ottengono un tiro tecnico, un tiro in porta e possono portarlo, dice Anton Benson, e aggiunge:

– è pesante. Tuttavia, si applica solo a quattro.

“Non ho mai avuto la possibilità di cambiare.”

La sconfitta ha portato i Växjö Lakers a condurre 3-1 nelle partite contro il Rögle. In altre parole, è necessaria una sola vittoria per gli Smålanders per vincere il terzo oro nel campionato svedese.

Abbiamo vinto tre volte di seguito e hai detto prima, è un grande gruppo. Penso che abbiamo giocato in ogni partita e fatto molto. Anton Bingson dice che è importante solo diventare un po ‘più efficienti.

La partita di sabato ha raggiunto una conclusione controversa con Anton Benson e Richard Genji coinvolti nel terzo tempo.

Gli arbitri hanno assegnato un calcio di rigore di squadra a Rögle perché si giudicava che gli Scanian avessero giocato con troppi giocatori sul ghiaccio.

La decisione ha visibilmente fatto arrabbiare l’allenatore Cam Abbott.

READ  Messaggio di grave infortunio dell'attaccante Degerfors: "All'inferno"

– Porto il tablet a casa, lo metto nella nostra zona e poi mi faccio curare. Poi diventa scortese e sento che sbuffano, dice Anton Benson.

– Non ho avuto la possibilità di cambiare. Ma non so se lo indosso io.

Alla domanda se Anton Benson avrebbe avuto il tempo di parlare con i giudici dell’espulsione, Rogelfordin ha risposto:

– No. Ho solo chiesto al giudice lineare se lo indossavo e lui non sapeva davvero chi fosse. Ho solo detto che sono bloccato nella situazione e non posso cambiare. Sfortunatamente, non c’è nulla a cui attenersi. Basta ricaricare.

Richard Genji affronta l’attaccante di Rogel Anton Benson.

immagine: Andreas Hillergren / TT / TT Neihtsperon

“Facciamo molto in ogni partita”

Verso la finale del campionato svedese, Rogel ha battuto squadre come Frölunda nei quarti di finale e Skellefteå in semifinale.

La sconfitta per 3-2 di sabato è stata la prima partita casalinga degli Skanians in bianco e nero durante le qualificazioni primaverili.

Cos’è che parla da solo per essere in grado di vincere tre vittorie consecutive e vincere comunque questo?

Penso che abbiamo giocato bene a questi giochi che erano così. “Facciamo molto in ogni gioco”, dice Anton Bingson, “Se solo possiamo imparare come ottenere il disco, lo cambieremo, con una risata rassegnata”.

È l’attitudine mancante?

Sì, direi che questo è il grande fattore mancante in questo momento.

La quinta e potenzialmente decisiva finale del campionato svedese si svolgerà lunedì alle 20.00 nella Vida Arena.

Leggi di più: Esplosione di rabbia: “Sta bollendo”
Leggi di più: Il campione della partita di Växjö è il più emozionante di tutte le qualificazioni