TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

NHL: Wilson sullo scandalo tra New York Rangers e Washington

Nel bel mezzo della partita della National Hockey League di martedì tra Washington e New York Rangers, le cose si sono complicate dopo l’esplosione e hanno spinto Tom Wilson del giocatore dei Rangers Pavel Butgenevich, a prendere un proiettile al russo bugiardo. Nel grande battibecco scoppiato, Wilson fumava anche con Artemig Banarin e sembrava lanciare sul ghiaccio la stella russa, che aveva perso l’elmo.

Panarin è stato infortunato e messo da parte fino alla fine della stagione. Wilson, che è stato sospeso più volte durante la sua carriera, è sfuggito alla sospensione ma è stato multato per l’equivalente di SEK 42.000.

Ha causato il crollo dei New York Rangers.

In una dichiarazione, il club ha chiesto le dimissioni del presidente della commissione disciplinare, George Barros. Di conseguenza, il club è stato multato di 2,1 milioni di corone svedesi.

Quando le squadre si sono incontrate per due giorni Successivamente è diventata una battaglia a squadre subito dopo la prima tecnica di partita. E quando Tom Wilson ha fatto il suo primo cambio di gioco, ha avuto a malapena il tempo di prendere uno skate prima che il difensore dei Rangers Brendan Smith gli saltasse addosso.

Wilson ha detto all’Athletic che in seguito ha chiamato Artemig Panarin.

– Si sente meglio. Ne ho sentito parlare ed è l’unica cosa che conta adesso, dice.

Ma è rimasto sorpreso dalle conseguenze.

– Non avrei mai pensato che si sarebbe gonfiato tanto quanto ha fatto. Sembrava uno stadio di hockey molto normale e penso che entrambi i giocatori in area di rigore lo abbiano sentito. Poi ha detto che era chiaro che era tornata a una nuova vita dopo la partita.

READ  Il dubbio Morata è diventato il salvatore della Spagna

Wilson lo chiama “Per un momento folle”, dice, “è difficile determinare se potresti fare qualcosa di diverso”.

È molto più facile guardare tutto al rallentatore in seguito e andare ogni decimo di secondo. L’hockey rugby – e tutti quelli che vi hanno preso parte lo sanno – è pazzo. Ci sono club e scivoli ovunque. Alla fine del combattimento, ho tenuto la mia testa per non tagliare una slitta e mi ha colpito da tutti i lati. Stanno succedendo molte cose quindi non è giusto tornare indietro e dire che avrei potuto farlo diversamente. Dice che è un momento difficile.

Leggi di più:

Scontrati in un nuovo duello tra Rangers e Washington

Dopo gli attacchi – I ranger si infuriano contro il boss della NHL