TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Non ci sono lotte al traguardo e fair play tra fondisti

Nella passata stagione, ci sono stati diversi incidenti che hanno sconvolto i pattinatori e i leader.

Quando il russo Alexander Bolshunov e il finlandese Johnny Mackie si sono accontentati del secondo posto nella staffetta maschile di Lahti, Bolshunov ha pensato che Mackie si fosse bloccato negli scontri.

Il russo ha perso le staffe, ha colpito il bastone con un bastone su Maki e dopo la fine ha scavalcato leggermente il finlandese.

– È stato un po’ un inizio, ha detto il manager della squadra nazionale Anders Bystrom.

Boljsunov ha anche preso parte ad alcuni accesi duelli di teppisti con la stella norvegese Johannes Høsflot Klæbo, anche durante la Coppa del Mondo a Oberstdorf, che si è conclusa con il norvegese che lavava, che alla fine era il numero uno.

Un team di lavoro di 19 persone, Con, tra l’altro, l’ex pattinatrice nazionale Ida Ingmarsdotter e Johannes Husflut Klaipow, alla fine di aprile, hanno presentato una proposta per garantire che i pattinatori non finiscano in conflitto tra loro.

Il regolamento stabilirà che il leader deve avere la sua slitta prima di venire da dietro per avere diritto alla pista.

Oggi tutta la responsabilità è di chi vuole tornare a guidare.

Ma un improvviso cambiamento nel corso della persona che hai di fronte può in alcuni casi essere considerato un ostacolo.

Dovresti fornire suggerimenti su come interpretare le regole per renderle chiare ai passeggeri. Non dovresti essere in grado di spingere un altro pattinatore, dice Bystrom.

Il gruppo di lavoro vuole eliminare le distrazioni Ma vuoi continuare a combattere ferocemente e pensi che permetterà anche alla prossima stagione di progredire insieme ad alcuni contatti stretti purché si tratti di fair play

READ  Costretta a cambiare ora per Frida Carlson nel primo concorso - dopo che la norvegese ha colpito con orrore e molestie giganti: "scandalo"

A fine settembre il gruppo di lavoro e la Fis terranno una nuova riunione e una proposta per l’inverno sarà al tavolo della Fis.

– Poi il gruppo di lavoro uscirà con una proposta definitiva e ad ottobre la Fis potrà decidere eventuali modifiche alle regole in materia di sorpassi e handicap, afferma Ludvig Remb.

Leggi di più:

Il miliardario di Londra sfida la regola del SOK per la presidenza