TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nikita Mazepin fa causa ad Haas, dopo essere stata espulsa questa primavera

L’ex pilota russo di Formula 1 Nikita Mazepin è stato l’unico pilota russo nella serie in questa stagione.

Ma questo non è successo.

Perché dopo le sanzioni inflitte, il team di F1 Haas ha optato per la prima volta per separarsi dal grande sponsor Uralkali. L’azienda è di proprietà del padre di Nikita Mazepin, Dmitriy. Poi la squadra ha espulso il pilota russo.

– La decisione presa da Haas non si basava su alcuna direttiva della FIA o su eventuali sanzioni adottate contro di me o mio padre. Quindi ovviamente non mi sento giusto. Ma questa è una questione importante. Non c’è più posto per la neutralità nello sport? Vogliamo che lo sport sia un altro luogo di proteste e discussioni politiche?, ha detto Nikita Mazepin in una conferenza stampa. motorsport.com dopo il messaggio.

“Mi devi risarcire.”

Ora Nikita Mazepin ha deciso di citare in giudizio il team di Formula 1 che lo ha licenziato. Questo perché si è sentito maltrattato e dice di non essere stato pagato come avrebbe dovuto.

– Secondo me, il datore di lavoro dovrebbe almeno risarcirmi lo stipendio fino al momento del licenziamento. E forse un po’ di TFR. Nikita Mazepin dice, quando il mondo intero ti butta fuori, probabilmente è un errore campionato.

Le sanzioni contro gli atleti russi e russi sono state numerose dall’invasione dell’Ucraina.

Ora, diversi mesi dopo l’invasione, Nikita Mazepin, che è stata sostituita da Kevin Magnussen, è ancora senza un datore di lavoro.

La mia carriera è in pausa, mi occupo di sport motoristici da 18 anni e non ho intenzione di mollare. Mazepin dice che rimarrò in forma e spero di tornare in F1.

READ  Aslani: "Ogni goccia del nostro sudore"

Leggi di più: Eccola salvarsi la vita: una nuotatrice di Coppa del Mondo
Leggi di più: Il discorso sull’oro della Svezia desta preoccupazione

Precedente: Ecco come lo sport ha risposto all’invasione russa