TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nella votazione del clan il deputato Midsommarkransen ha ottenuto il 33%.

Il proprietario del bar, Bilal Ezz El-Din

In Ghirlanda di mezza estate Possiede Nelle elezioni di ieri il Partito dei Verdi ha ottenuto il 33% dei voti.

In un caffè di questo vecchio sobborgo di Stoccolma, Julia Solin siede e sembra godersi un po' la vita.

Certo, odia il tè verde, ma dopo essersi lamentata, la tazza è stata sostituita con il normale Earl Grey.

– Ho votato per il Partito della Sinistra, che è un'ottima scelta. Dice che il parlamentare è sullo stesso livello.

L'aspetto di Midsommarkransen, un vecchio sobborgo meridionale, cambiò quando gli operai si trasferirono nelle case di nuova costruzione negli anni '10.

Qui vivono molte figure che Åkesson potrebbe descrivere come rappresentanti della cricca liberale di sinistra, come professionisti dei media, operatori culturali, architetti e giovani che hanno ricevuto il loro primo appartamento da genitori benestanti.

Julia Solin non è niente di tutto questo. Lavora come bambinaia. Il suo appartamento è ad Aarsta, ma i bambini vivono ogni due settimane con il padre a Midsommarkransen, ed è un lunedì mattina e lei li ha appena partoriti.

– Non sono sorpreso dal successo dei Verdi a Midsommarkransen. Qui vive la classe media attenta all’ambiente.

Il caffè si chiama Stenugnsbröd på Söder, ma l'ufficio del registro delle imprese svedese ha recentemente approvato il cambio del nome in Kalaskransen.

Si chiamava così Negli anni '30, racconta Bilal Ezzedine, il proprietario della casa, un rifugiato libanese che finì a Bruxelles e lì incontrò una donna svedese.

READ  Macron visita la famiglia della vittima GP

Ha le braccia sottili e una forte stretta di mano.

Dice che è difficile mettere insieme i lavori. Inflazione e tassi di interesse. Le persone non hanno più tanti soldi come prima. Comprano il caffè mentre vanno al lavoro prima di scendere in metropolitana.

I visitatori del caffè Simon Stålenhag e Julia Solin.

Piove a dirotto sulle finestre, la gente accovacciata corre, la piccola stanza è scarsa, una coppia di mezza età, entrambi con indosso polo nere, seduti a un tavolo, un computer Mac aperto, sembra stia traducendo un libro. .

Il fotografo Philippe Meneses ed io siamo stati qui per caso.

Il direttore voleva che scrivessi qualcosa sui successi del Partito Verde, e ho pensato che sicuramente l'unico modo per farlo fosse andare all'ufficio del partito, assorbire l'atmosfera e cercare di riportare con i piedi per terra gli elettori felici con i cattivi cose. Ha sottolineato che le due elezioni dell’Unione europea nel 2014 e nel 2019 sono state seguite da risultati sfortunati nelle prossime elezioni parlamentari.

Ma gli gnomi della stampa non hanno potuto trovare niente di meglio che ricevere un saluto da Alice Bah Conkey quando è salita sul treno serale per Bruxelles questo pomeriggio alle cinque.

No grazie.

Quindi ho capito Diventa Midsommarkransen, che tende a distinguersi politicamente.

Qui, l’Iniziativa Femminista, se qualcuno se lo ricorda, ha ottenuto il 20% nelle elezioni parlamentari del 2014.

Nelle elezioni di ieri a Bruxelles, il Partito del Parlamento è diventato il partito più grande della città di Stoccolma con il 20,6% dei voti. Nelle diverse circoscrizioni elettorali del Midsommarkransen il risultato oscilla tra il 28 e il 33%.

READ  Il professore pensa che la donna assassinata dovrebbe incolpare se stessa

Penso che il voto di clan possa assumere forme diverse.

Julia Solin beve il tè e mastica un sandwich all'uovo. Uno sguardo amichevole, vicino alla risata.

Sulla giacca di jeans riporta il classico badge “Non toccare il mio amico”, ma con la scritta sostituita: “Dì no alla vita”.

– È una protesta contro il fatto che tutto è così vivace in questi giorni e contro tutte queste richieste di ottimismo e felicità.

È nata nello Småland, ma si è trasferita nella grande città quando aveva 17 anni, e dice che a 44 anni si sente una cittadina di Stoccolma.

– Aggiunge che è stato un bene che Åkesson sia tornato, fugando ogni possibile dubbio sul fallimento dell'adattamento.

A rigor di termini, in tutto il mondo occidentale, i partiti populisti di destra sono deboli nelle grandi città.

Il ragazzo con cui è seduta al tavolo risulta essere il suo ragazzo. Si presenta e ci racconta che è uno scrittore e pittore.

Simon Stalenhag. Riconosco vagamente il nome e lo cerco di nascosto su Google. 192.593 follower su Twitter. “Uno scrittore e artista riconosciuto a livello internazionale”, secondo la sua agenzia.

– La sua ragazza dice che venerdì sarà alla SVT.

Risulta che anche lo scrittore Stålenhag ha votato per V. Non sorprende che anche lui sia soddisfatto del risultato delle elezioni di ieri.

Per una questione di educazione, evito di sottolineare che l’estrema destra ha ottenuto grandi vittorie nei paesi dei pesi massimi, come Germania, Francia e Italia.

Negli altoparlanti si sente a basso volume il vecchio splash di “Yellow Brick Road” di Elton John.
Non a causa di Fondamentalmente dice qualcosa su qualcosa, ma riesco a cogliere la fine di questo testo ed è troppo banale suggerire che la pioggia abbia smesso di cadere.

READ  La Casa Bianca: misteriosamente malata - Alla ricerca di prove nel sangue