TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nathan Shahar: Pietà, negligenza e interessi economici dietro la tragedia in Israele

L’anno scorso, le celebrazioni annuali sono state vietate per motivi di controllo delle infezioni e il numero di partecipanti quest’anno è stato stimato essere leggermente inferiore al solito, forse 200.000. La polizia israeliana ha dispiegato 5.000 poliziotti per monitorare la questione, ma erano impotenti nel momento critico . Durante l’escursione attraverso una gola larga otto metri, la pressione da dietro diventa così intensa che chi cammina praticamente cade in avanti. Negli ultimi ranghi, niente di tutto questo è stato realizzato e ha continuato ad andare avanti. Coloro che caddero furono calpestati e soffocati, come si aspettavano i pessimisti, come accadde in diverse tragedie simili alla Mecca durante il mese dell’Hajj.

Ogni anno, 33 giorni dopo la Pasqua ebraica, centinaia di migliaia di credenti, la maggior parte dei quali uomini, si recano sul monte Meron, boscoso, vicino al confine con il Libano. Il luogo è considerato sacro perché il famoso rabbino Shimon Bar Yochi vi si nascose durante la persecuzione dell’imperatore romano Adriano nel XX secolo. La tomba del rabbino è al centro delle celebrazioni annuali.

Non più tardi del 2008 Il comune in questione, Merom Hagelil, si è rivolto al governo e ha chiesto regole più severe durante le invasioni annuali di visitatori; In parte per motivi di sicurezza, in parte per affrontare la diffusa diffusione di rifiuti. Ma sia il governo che la polizia sono riluttanti ad affrontare le sette ultra-ortodosse ei partiti politici i cui sostenitori vedono l’Hajj come uno dei momenti clou dell’anno.

I numerosi autobus – 1.300 – che trasportano i fedeli in un luogo lontano, e quelli che li ospitano e li alimentano durante i tre giorni di festa, rappresentano grandi interessi economici. Ma la principale difficoltà nel creare ordine in questo pasticcio è l’estrema riluttanza dei gruppi ultraortodossi a consentire allo Stato e alle autorità laiche di controllare e prendere in mano i loro affari. Ne abbiamo visti esempi estremi durante la crisi sanitaria dello scorso anno, quando alcuni – ma non tutti – i gruppi e i leader ortodossi hanno ignorato i regolamenti per il controllo delle infezioni.

READ  Kiev: i soldati russi sono ancora a Kherson, travestiti da civili

Alla base del culto del rabbino Shimon Bar Yochi c’è un conflitto storico contaminato. I credenti credono che il rabbino sia l’autore dell’opera centrale del misticismo ebraico-cabalistico-zohar. Tuttavia, c’è una scienza alquanto unanime che crede che Zohar, che ha scritto in aramaico per Rabbi Shimon, non sia affatto il suo lavoro. Ci sono molte indicazioni che lo Zohar sia stato allevato 1.000 anni dopo la vita di Rabbi Shimon, da Moshe de León, il rabbino della città spagnola di Guadalajara. Per suscitare interesse per il suo lavoro, hanno ricordato a Leon che aveva misteriosamente incontrato le sagge parole di Rabbi Shimon che si era lasciato alle spalle. Ma non è consigliabile menzionare questa teoria “spagnola” dell’emergere dello Zohar nella comunità ultraortodossa.

Leggi di più:

Ha dichiarato una giornata nazionale di lutto per le vittime dell’incidente israeliano